Tiziano Terzani. Clic! 30 anni d’Asia

Il ventitre marzo ha aperto i battenti, a Roma, la mostra “Tiziano Terzani. Clic! 30 anni d’Asia”. L’esposizione fa parte del Progetto ABC, ed è stata organizzata da Civita in collaborazione con Fandango. È stato il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti in persona ad inaugurare tale evento, all’interno del quale si incontrano di certo i tre capisaldi che si trovano alla base del Progetto ABC: arte, bellezza e cultura. La sensibilità artistica e l’introspezione tipiche di Tiziano Terzani traspariranno di certo attraverso le immagini che ora sono esposte a Roma. Il giornalista e scrittore italiano scattò le fotografie che ora compongono la mostra a lui dedicata quando era corrispondente del settimanale tedesco Der Spiegel.

Sono ben ventidue le immagini inedite dedicate al regno del Mustang, una delle regioni più isolate dell’Himalaya. Tiziano Terzani è senza dubbio una delle figure degli ultimi anni che più ha incentivato il prezioso processo di importazione delle culture altrui all’interno del nostro paese. Le sue opere, fotografie comprese, non sono altro che un veicolo dall’inestimabile valore la cui capacità è sempre e comunque quella di condurre il fruitore ad aprirsi al mondo con spontaneità e consapevolezza al tempo stesso. Chi ama il Terzani giornalista e scrittore probabilmente amerà anche le immagini esposte a Roma, figlie di una mano che sempre è stata pronta a scrivere ciò che sentiva e ciò che vedeva con una certa lucidità, nonostante esistano ancora polemiche e voci messe a tacere solo in parte che circolano ancora sul suo conto.

Promossa dalla provincia di Roma, “Tiziano Terzani. Clic! 30 anni d’Asia” si protrarrà fino al ventinove maggio. La sede dell’esposizione è Palazzo Incontro, che si trova in Via dei Prefetti ventidue. La mostra è aperta tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle dieci alle diciannove. Il biglietto intero costa sei euro, mentre quello ridotto quattro.

Martina Cesaretti