Basket Serie A, Milano espugna Avellino. Roma torna al successo

Basket Serie A – Nella 24.ma giornata del massimo campionato italiano di pallacanestro, Milano passa con autorità sul difficile campo di Avellino e risponde a Cantù, vittoriosa sabato nell’anticipo con Montegranaro. Continua dunque il duello tutto lombardo per il secondo posto, con i canturini ancora avanti di due punti, nell’attesa che Milano recuperi la sfida con Siena, rinviata domenica scorsa per l’impegno (vittorioso) dei toscani in Eurolega. Torna al successo Roma, che supera al Palalottomatica la Tercas Teramo. Gran colpo di Sassari, che espugna Bologna. Il felsinei incappano nella terza sconfitta consecutiva e rischiano di mettere in pericolo una qualificazione ai play-off che sembrava certa.

Trascinata da uno strepitoso Jaaber (26 punti) Milano vince 84-76 in Campania, mostrando un’ottima tenuta mentale. Gli uomini di Dan Peterson si mantengono così a contatto con Cantù (sofferto 67-56 su Montegranaro nell’anticipo del sabato). Reagisce la Lottomatica Roma, reduce da due ko pesanti in chiave play-off. Buona prestazione di squadra dei capitolini nel 76-60 rifilato a Teramo, ultima in classifica. Sorprende in negativo Bologna, che si fa superare in casa 87-81 da Sassari e adesso si trova risucchiata nel gruppone, alle spalle di Siena, Cantù e Milano, che dovrà sudarsi fino in fondo la qualificazione per la post-season.

Negli altri incontri, importante successo di Pesaro, che sul parquet di casa asfalta Cremona per 82-59. Bel colpo di Treviso che sbanca Biella per 79-77 ed aggancia la quarta posizione. Prosegue la striscia positiva di Varese, che supera in casa la Pepsi Caserta per 92-77. Non è stata disputata Siena-Brindisi, che verrà recuperata il prossimo 20 aprile. Classifica: Siena 40; Cantù 36; Milano 34; Treviso, Avellino, Bologna e Varese 24; Roma, Caserta, Sassari e Pesaro 22; Cremona e Montegranaro 20; Biella 18; Brindisi e Teramo 14. (Siena ha due partite in meno, che recupererà nelle prossime settimane contro Milano e Brindisi).

Claudio Forleo