Bundesliga, 28^ giornata: risale il Bayern, tutto ok per B. Dortmund e B. Leverkusen

Bundesliga, 28^ giornata – Continua il botta e risposta tra Borussia Dortmund e Bayer Leverkusen, le due pretendenti della Bundesliga 2010/2011. I gialloneri di Jurgen Klopp hanno infatti vinto in rimonta contro l’Hannover (4-1, doppietta di Barrios), mentre i ragazzi di Heynckes hanno sconfitto il Kaiserslautern per 1 a 0 (gol di Sam). Grazie a questi risultati il distacco tra le due formazioni è rimasto inalterato, e vede sempre il Borussia Dortmund in vantaggio di 7 punti sull’inseguitrice più vicina. Della sconfitta dell’Hannover ne ha approfittato il Bayern Monaco, che ha vinto per 1 a 0 (rete di Robben al 78′) contro il fanalino di coda Borussia Monchengladbach, portandosi così al terzo posto in classifica.   

Rischia il Wolfsburg – Le altre gare hanno visto la vittoria del Colonia sul Norimberga per 1 a 0 (Novakovic), ed l’1 a 1 tra le nobili decadute Werder Brema-Stoccarda (ad Hajnal ha risposto Frings). E’ terminata con lo stesso risultato Magonza-Friburgo (reti di Cissé ed Allagui), mentre Hoffenheim ed Amburgo non sono andate oltre lo 0 a 0. Rischia invece la retrocessione il Wolfsburg terzultimo, che nella gara contro l’Eintracht non è andato oltre l’1 a 1 (gol di Meier per gli ospiti, e pari di Mandzukic per i lupi). St. Pauli-Schalke 04 è stata sospesa all’87’ sul risultato di 0 a 2, per il lancio di un oggetto dagli spalti verso uno dei guardalinee.

Classifica dopo il 28° turno – Alla luce dei risultati venuti fuori al termine della 28^ giornata, la classifica della Bundesliga 2010/2011 si presenta così: 1° B. Dortmund p. 65; 2° B. Leverkusen p. 58; 3° B. Monaco p. 51; 4° Hannover p. 50; 5° Magonza p. 45; 6° Norimberga p. 42; 7° Amburgo p. 41; 8° Friburgo p. 38; 9° Hoffenheim p. 37; 10° Colonia p. 35; 11° Schalke p. 33; 12° Werder Brema p. 33; 13° E. Francoforte p. 32; 14° Kaiserslautern p. 31; 15° Stoccarda p. 30; 16° Wolfsburg p. 28; 17° St. Pauli p. 28; 18° B. Monchengladbach p. 23. (Nb. St. Pauli e Schalke 04 hanno una gara in meno).

Simone Lo Iacono