Pagelle Napoli-Lazio: Cavani decisivo, difese da brividi

Pagelle Napoli-Lazio – Finisce con uno spettacolare 4-3 la sfida Champions tra Napoli e Lazio che assegna ai partenopei tre punti preziosissimi per l’allungo sulle inseguitrici. La squadra azzurra si trova ora a ben 8 punti di distacco proprio dalla Lazio che occupa la quinta posizione e supera in classifica l’Inter sconfitta nel derby dal Milan capolista. Per gli uomini di Mazzarri spicca ancora la grande prova di Cavani autore della quarta tripletta stagionale tra campionato e coppa. Male la difesa con Campagnaro e Aronica, peggiore in campo insieme a Biava della Lazio. Ottima invece la prova di Mauri per i biancocelesti, autore di uno splendido gol.

Pagelle Napoli – Cavani 8: Completamente assente nei primi 45 minuti, decide di prendersi la squadra sulle spalle nella ripresa e la porta alla vittoria con la terza tripletta in campionato dopo quelle siglate contro Juventus e Sampdoria. Dossena 7. Maggio 6,5. Hamsik 6,5. Lavezzi 6,5. Mascara 6. Yebda 6. Cannavaro 5,5. De Sanctis 5,5. Pazienza 5. Campagnaro 5. Aronica 4,5: Sbaglia a staccarsi dai compagni di reparto in occasione del primo gol lasciando a Mauri la possibilità di affondare sul suo lato scoperto. Autore inoltre dell’autogol che stava per condannare il Napoli, ma bisogna dire che la sfortuna in quell’intervento ci ha messo del suo. Mazzarri (All.) 7.

Pagelle Lazio – Mauri 7,5: Manda in tilt la difesa partenopea in occasione del primo gol: serpentina tra i difensori azzurri e colpo d’esterno sul secondo palo. Poco dopo va ancora vicino alla rete con il tiro che finisce di poco fuori. Dias 6,5. Brocchi 6,5. Sculli 6,5. Zarate 6. Gonzalez 6. Bresciano 5,5. Muslera 5,5. Garrido 5,5. Lichtsteiner 5. Biava 4,5: L’errore più grosso lo commette in occasione del calcio di rigore concesso a Cavani: cerca di marcarlo a vista, e nel momento in cui l’uruguagio si trova con il pallone tra i piedi, concede la massima punizione e l’espulsione per chiara occasione da rete. Reja (All.) 6.

Giuseppe Carotenuto