Serie A, Roma-Juventus 0-2: Krasic e Matri stendono i giallorossi

Roma-Juventus 0-2 – La Juventus si impone 2-0 contro la Roma nel posticipo della 31^ giornata del campionato di Serie A. Dopo essere stati salvati da un super Storari in un primo tempo molto sofferto, gli uomini di Del Neri si impongono grazie alle reti di Krasic (al 14′ della ripresa) e Matri (un quarto d’ora più tardi): in entrambi i gol c’è lo zampino del redivivo Grosso, autore degli assist decisivi. Con questa vittoria i bianconeri si avvicinano proprio ai giallorossi (distanti ora solo 2 punti) ma restano ancora ben lontani dalla zona Champions (l’Udinese, quarta, è otto lunghezze più su). Del Neri a fine gara è soddisfatto: “Prestazione fondamentale per noi qui a Roma, siamo contenti sia per come abbiamo giocato che per il risultato. Con i risultati di oggi la squadra può lottare per l’Europa, anche se non sarà facile recuperare tanti punti in chiave Champions. In passato abbiamo pagato dazio in alcune partite, ma abbiamo un gruppo solido che ha un futuro brillante. Diamo anche sette giocatori alla Nazionale, cosa che non fanno altri club“.

Storari insuperabile – Rispetto alle previsioni della vigilia Montella sceglie Menez e non Taddei sulla corsia di destra: Vucinic e Totti completano il trio offensivo. Del Neri, già privo di Chiellini e Del Piero, deve rinunciare anche a Buffon, colpito da attacco influenzale: in porta va Storari. Proprio l’estremo difensore bianconero deve superarsi al 10′, quando Vucinic penetra centralmente e lo impegna con un sinistro da fuori. La gara si gioca a buon ritmo, ma sono soprattutto i giallorossi a rendersi pericolosi. Alla mezz’ora splendida pennellata di Vucinic da sinistra, Totti si coordina e calcia al volo ma Storari compie la seconda grande parata della serata. Grosso alleggerisce la pressione con un colpo di testa alto di poco, poi ancora Vucinic sfora il montante. Nel finale di tempo un’occasione per parte: prima De Rossi impegna Storari con un gran destro da fuori, poi la Juve prova il contropiede ma Matri calcia debolmente su Doni.

Decidono Krasic e Matri – Dopo aver rischiato grosso in più di una circostanza nella prima frazione, la Juve inizia la ripresa con un piglio più aggressivo e dopo 14 minuti trova il gol che spacca la partita: Grosso affonda sulla sinistra, cross indietro per Krasic che al volo fulmina Doni. La squadra di Montella prova a reagire, ma sono ancora i bianconeri a sfiorare il gol con Pepe in un paio di circostanze. Al 27′ la Roma avrebbe l’occasione di pareggiare ma Menez, ben servito da Totti, colpisce in pieno la traversa con un bel diagonale. Passano un paio di minuti e la squadra di Del Neri chiude la gara: lancio verticale di Grosso, la difesa romanista sbaglia il fuorigioco, Matri si presenta a tu per tu con Doni e lo infila di destro. Inutile il forcing finale dei padroni di casa nell’ultimo quarto d’ora: la Juve ottiene il suo secondo successo consecutivo.

Pier Francesco Caracciolo