Cosmetici pericolosi: maxi-sequestro a Terni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:25

Più di 8000 prodotti sequestrati. Gli uomini della guardia di finanza di Terni hanno posto sotto sequestro nelle ultime ore un totale di circa 8100 articoli cosmetici. I prodotti, ritenuti potenzialmente pericolosi per la salute degli eventuali acquirenti, si trovavano collocati in una decina di negozi di abbigliamento e profumerie cittadini. Il materiale è assai eterogeneo: si passa dal fondotinta alla cipria, dallo smalto alle matite per le labbra, dai rossetti al burro di cacao aromatizzato. Le indagini che hanno portato al sequestro dei prodotti contraffatti sono state coordinate dalla procura della Repubblica di Savona e svolte in un primo tempo dagli uomini delle fiamme gialle della stessa città ligure.

Made in China. La Guardia di Finanza si era insospettita notando che alcuni prodotti, commercializzati da un’azienda italiana ma molto probabilmente realizzati in Cina, avevano prezzi di gran lunga più bassi di quelli di solito praticati nel mercato. Quando gli stessi prodotti sono stati analizzati scientificamente si è scoperto che contenevano elementi potenzialmente nocivi alla salute come nichel cobalto e cromo, in quantitativi assai alti. Una volta che la pericolosità del materiale è stata accertata, il provvedimento di sequestro è scattato in maniera automatica a Terni e nelle aree circostanti. Il valore della merce sequestrata ammonta, secondo la guardia di finanza della città umbra, a circa 21mila euro.

Gianluca Bartalucci