Franz Kafka, lettere inedite alla sorella Ottla salvate da Oxford e Marbach

Germania e Gran Bretagna unite per salvare gli autografi di Franz Kafka – La Deutsches Literaturarchiv di Marbach e la Bodleian Library dell’Università di Oxford hanno acquistato un gruppo di lettere inedite dell’autore de “Il Processo” alla sorella Ottilie, affettuosamente chiamata Ottla.
Un’acquisizione congiunta, la prima in ambito accademico tra istituzioni di due diverse nazioni, per impedire che le missive venissero messe all’asta a Berlino, il prossimo 19 aprile, dalla casa Stargardt, finendo così in mano a speculatori che avrebbero potuto poi disperderle in tanti rivoli.
Scritta dal settembre 1909 al gennaio 1924, la raccolta contiene numerose annotazioni, anche intime, e comprende complessivamente 111 autografi, di cui 32 cartoline, 45 lettere e 34 cartoline postali illustrate, tutti indirizzati ad Ottla, la più giovane e preferita delle tre sorelle di Kafka, morta nel campo di concentramento di Auschwitz nel 1943.
Dalle lettere emerge una miriade di nuove informazioni biografiche sullo scrittore ceco, dalla sua battaglia contro la tubercolosi alle sue opinioni sulle donne, dalla dieta alimentare ai libri che amava leggere. Documenti preziosi, finora sconosciuti, che saranno esposti, in periodi diversi, grazie ad una serie di mostre promosse sia dall’Archivio della Letteratura tedesca di Marbach sia dalla Bodleian Library di Oxford, per presentare al grande pubblico quest’inedito tesoro.

Valentina De Simone