Milan, Cassano fa mea culpa: “Espulsione nel derby? Ingenuità che pagherò”

Milan, Cassano – E’ un Antonio Cassano a tutto tondo quello che parla ai giornalisti dopo il primo Derby della Madonnina giocato. Il talento di Bari Vecchia ha infatti descritto il suo stato d’animo dopo la stracittadina vinta sabato scorso, dove ha regalato una nuova perla del suo esuberante carattere, visto che ha segnato un gol ed è stato espulso nel giro di pochissimi minuti di gioco per somma d’ammonizioni. L’ex-attaccante di Samp, Real e Roma ha però parlato anche di nazionale, del suo rapporto con Berlusconi, ed anche del figlio che sta per nascere, che lo renderà papà per la prima volta in assoluto.

“Forse ho battuto un record” – Della partita giocata contro l’Inter e dello strano finale che lo ha visto protagonista, Cassano ne ha parlato scherzandoci su con alcuni giornalisti di Sportmediaset. “Forse ho fatto un nuovo record mondiale– ha esordito Fantantonio, che poi ha aggiunto –In un minuto di gioco ho collezionato infatti un gol, un’ammonizione ed un’espulsione. Scherzi a parte ho commesso un’ingenuità, che di sicuro pagherò. Ne ho commesse tante di ingenuità nella mia carriera, e spero di commetterne sempre di meno. Sono però contento di essere entrato nella storia del derby, perché così ho segnato in cinque derby di cinque città diverse“.

“Tra 20 giorni sarò padre” – Cassano ha poi dato uno sguardo alla classifica, complimentandosi col Napoli e con Mazzarri per l’ottimo campionato sin qui disputato dai partenopei, ed ha poi mandato una carezza a Prandelli ed a Berlusconi. Al Ct azzurro il giocatore rossonero ha detto “Lui ha grande stima di me, devo quindi dimostrare più continuità in nazionale”, mentre sul presidente del Milan Cassano ha affermato che “Lo stimo moltissimo, perché ha sempre riservato parole stupende al Cassano uomo e giocatore”. Poco prima di congedarsi Fantantonio si è lasciato sfuggire questa notizia: “Presto sarò padre. Abbiamo già deciso il nome, che inizierà per C…”.

Simone Lo Iacono