Plingle: un social network per artisti e produttori emergenti

Una nuova risorsa per la musica indipendente – E’ nato un social network dedicato alla musica e alla scoperta di nuovi talenti: si chiama Plingle e promette di far incontrare domanda e offerta in tempo reale, di far interagire artisti e pubblico e creare una community di esperti ed appassionati.

In un periodo di crisi come quello attuale, il nuovo sito internet cerca di aiutare gli aspiranti artisti a creare una rete di conoscenze utili alla loro carriera e a farsi conoscere dal pubblico che diventa anche produttore. Dopo la registrazione, l’artista può personalizzare il proprio profilo e caricare i propri brani. Attraverso delle “battaglie musicali” tra artisti si ricevono i pling, la moneta virtuale del sito, da utilizzare per promuoversi attraverso i canali messi a dispozione da Plingle. Con l’aumentare del numero dei fans, inoltre, aumenta anche la possibilità di veder finanziato il proprio progetto musicale.
Il sito si basa quindi su quella che gli ideatori chiamano la musicocrazia: “per chi non vuole più sottostare a leggi di mercato insostenibili e al grande occhio delle major, Plingle diventa infatti il luogo virtuale di incontro in cui aspiranti discografici e appassionati di musica scoprono nuove proposte e investono su di loro, le nuove proposte sfidano altri artisti e il confronto è serrato” spiegano nel comunicato di presentazione del progetto.

E’ possibile registrarsi al sito come Fan, Artista o Produttore e, in base alla categoria scelta, interagire, creare pagine personali in modo diverso e votare le sfide musicali. I Fan possono commentare, inserire foto e video e creare playlist con i propri brani preferiti. Il produttore potrà decidere di partecipare al finanziamento degli artisti emergenti che preferisce ed acquisirà, in proporzione all’investimento effettuato, una quota dei diritti sulle vendite dell’album e sui concerti live dell’artista.
Le sfide mettono a confronto di volta in volta due artisti che scelgono il brano da mettere in gara, dopo tre giorni il vincitore otterrà i crediti necessari (che sono anche acquistabili senza dover ricorrere alla gara) per promuovere la propria musica.
Plingle è un progetto dell’associazione Musica 2.0, nata con l’obiettivo di promuovere, sostenere e produrre opere musicali e artistiche utilizzando le opportunità dei nuovi mezzi di comunicazione e le nuove tecnologie. Si viene quindi ad aggiungere online una nuova risorsa per la musica indipendente dopo la creazione dei siti Banca Musica e Wiple.

Beatrice Pagan