Calciomercato Juventus: Marotta ammette l’interesse per Pirlo, Del Neri sotto esame

Calciomercato Juventus – Le basi per una nuova stagione vanno gettate presto, in modo da non rimanere a bocca asciutta a fine mercato. Marotta è cosciente che un’altra stagione fallimentare porterebbe con sè strascichi difficilmente gestibili: sia dal punto di vista tecnico, visto che i grandi giocatori vogliono lottare per grandi traguardi, sia dal punto di vista economico. Il Direttore Sportivo bianconero è da qualche tempo alle prese con alcune trattative che potrebbero portare la Juventus a fare il primo salto di qualità: alla società di Corso Galileo Ferraris interessano molto il milanista Pirlo e Michel Bastos, in forza al Lione. Da non sottovalutare la questione allenatore, su cui Marotta è stato criptico.

Top players – Intervistato dal Corriere dello Sport/Stadio, Beppe Marotta ha ammesso che la trattativa per portare Andrea Pirlo a Torino è reale: “Beh, Pirlo nei miei campetti c’è… Poi vediamo“. Su Michel Bastos poi il Ds è ancora più esplicito: “Non è un mistero che su Bastos puntiamo. C’è il problema del posto da extracomunitario…“. La questione è quindi che, a meno di un nuovo cambiamento sulla norma che regola il numero di extracomunitari, l’acquisto del brasiliano va ponderato molto bene.  La sensazione è che l’accordo ci sia, ma che si stia aspettando gli sviluppi di altre trattative prima di prendere una decisione definitiva. Pirlo e Bastos sono senza dubbio interpreti di prima fascia, ma sul primo pende il dubbio della tenuta fisica.

Panchina calda – Dopo un inizio di stagione di ottimo livello, la Juventus si è persa per strada, regalando ai suoi tifosi solo gioie estemporanee alternate a cocenti delusioni. Se è vero che le colpe vanno divise fra le varie componenti societarie, è indubbio come Del Neri non dorma sonni tranquilli. Da che il calcio è calcio, l’allenatore è sempre giudicato primariamente in base ai risultati ottenuti e proprio questa è la nota più dolente. Marotta ha affermato: “Con il tecnico abbiamo un impegno biennale: per applicazione e professionalità, è considerato da tutti noi in termini positivi“. Il Ds bianconero nel suo giudizio non ha toccato gli aspetti tecnici: se questo voglia dir qualcosa è presto per affermarlo, certo è che il tecnico è più che mai sotto esame.

Alberto Ducci