Oro e argento a livelli record

Oro e argento a livelli record.
L’oro sfonda la barriera dei 1.460 dollari l’oncia sui mercati internazionali e segna un nuovo record storico.
A New York il metallo prezioso con consegna a giugno schizza a 1.460,2 dollari l’oncia, conseguendo così il secondo record in due giorni.
Nuovo massimo, da trent’anni a questa parte, anche per l’argento, che ha raggiunto una quotazione di 39,5013 dollari l’oncia.

L’oro nell’ultimo anno è lievitato del 25% circa, l’argento addirittura di quasi il 105% circa, la migliore performance a 12 mesi degli ultimi 30 anni, ed entrambi evidenziano un trend rialzista ormai attivo da lungo tempo.
Ma l’incubo ‘ipercomprato’ sembra ancora essere lontano.
Per quanto riguarda l’oro quotato in dollari, fanno notare gli analisti, i prezzi si mantengono ancora nella parte centrale del canale rialzista che è possibile disegnare dai minimi dell’ottobre 2008. Il potenziale  rialzo all’interno di questo range dovrebbe permettere il raggiungimento di quota 1.600 dollari prima che si manifesti il rischio di una seria inversione di tendenza.
Viceversa, discese sotto la media mobile a 100 giorni, con violazione del livello posto intorno ai 1.335 dollari, potrebbe far temere un’inversione del trend di medio lungo termine e l’inizio di una fase calante che annienterebbe tutta la salita dai minimi ravvisabili in zona 685 dollari.
Per l’argento,  invece, è molto più complicato individuare un trend consolidato, poiché i prezzi hanno fatto registrare una costante accelerazione proprio nel corso dell’ultimo biennio di grande crisi mondiale.
Gli esperti, comunque, tramite il metodo delle proiezioni, sono riusciti ad ipotizzare un target per la fase rialzista in corso in area 47 dollari, resistenza dalla quale potrebbe partire un  ripiegamento momentaneo. Solo sotto i 31 dollari, a detta degli analisti che hanno individuato un supporto a quota 34 dollari,vi sarebbe un rischio concreto di correzione dell’intera impennata che c’è stata fino ad ora dai minimi del 2008.

Marco Notari