Tennis, Fed Cup: a Mosca senza la Pennetta

Tennis, Fed Cup – Dopo la mancata convocazione di Francesca Schiavone che ha chiesto un turno di riposo per poter preparare al meglio la stagione sulla terra rossa, la nazionale azzurra di tennis femminile diramerà oggi entro le ore 15 la formazione che affronterà la Russia nella semifinale di Fed Cup. Certo il forfait anche di Flavia Pennetta, costretta a rinunciare all’appuntamento per una tendinite fastidiosa alla spalla destra evidenziata da una risonanza magnetica.

Convocazioni – Dopo l’infortunio subito a Miami la tennista brindisina non si è ancora del tutto ripresa e i medici le hanno consigliato fermamente di prolungare il periodo di riposo. Probabilmente sarà costretta a saltare anche il torneo WTA di Stoccarda a cui è già iscritta. Il capitano Barazzutti con ogni probabilità chiamerà Roberta Vinci (numero 37 del mondo), Sara Errani (numero 43), Alberta Brianti (95) e Maria Elena Camerin (123), vista anche l’indisponibilità di Romina Oprandi. Francesca Schiavone, numero 4 del mondo e prima giocatrice azzurra, ha chiesto ed ottenuto un turno di riposo in Fed Cup per poter preparare al meglio i prossimi tornei sulla terra rossa che stanno per iniziare: gli internazionali di Roma al foro italico e il Roland Garros, di cui è campionessa in carica sono i due appuntamenti principali.

Le avversarie – La Russia, dal canto suo, ha già diramato le convocazioni, e non ci sono buone notizie per le nostre giocatrici: sebbene manchi Maria Sharapova, la formazione russa può schierare Vera Zvonareva (numero 3 del mondo), Svetlana Kuznetsova (numero 14), Anastasia Pavlyuchenkova (numero 21) ed Ekaterina Makarova (numero 30). Insomma, per spuntarla in quel di Mosca sarà necessario un miracolo sportivo: conquistare la quinta finale in sei anni sarà davvero impresa ardua. Nell’altra semifinale tra Belgio e Repubblica Ceca, che si giocherà a Charleroi, altra defezione importante per le padrone di casa. Mancherà per infortunio Kim Clijsters.

Rosario Amico