MotoGP, aperte le iscrizioni per il 2012. Ritorna il Gp in Turchia

MotoGP, iscrizione 2012 – Anche se i motori si riaccenderanno tra poco meno di un mese, il mondo della MotoGP è in fermento visto che la Dorna, la società che gestisce il motomondiale, ha già aperto ufficialmente le iscrizione riguardo al campionato 2012. Un passo fondamentale verso il ritorno delle 1000 dopo i quattro (difficili) anni con le 800, senza contare che per la prima volta verranno anche ammessi motori derivati di serie. La serie Superbike ovviamente si è opposta con forza, ma ormai il progetto è iniziato e difficilmente potrà essere arrestato. Un bel cambiamento per la massima serie motociclistica, con il chiaro intento di ridare vita e numero ad una griglia davvero misera rispetto agli altri campionati.

Arriva la BMW – Il termine ultimo per presentare le richieste formali di iscrizione sarà il 13 maggio in concomitanza con il Gp di Francia, mentre l’elenco ufficiale sarà pubblicato in occasione dell’appuntamento iridato a Catalunya. Vi è grande attesa per scoprire definitivamente i piani della BMW, se come squadra ufficiale o nelle vesti di motorista per i telai Suter. Nulla ancora è certo e le informazioni stentano ad arrivare, anche se l’interesse per la casa bavarese verso il mondo delle due ruote non fa altro che aumentare di mese in mese. Ma oltre al 2012, in questi giorni si sta decidendo il futuro di questo campionato 2011 appena iniziato, visto che l’appuntamento in Giappone è sempre più a serio rischio.

Gp Turchia – La gara del Motegi infatti, causa il terribile terremoto di marzo, è stata rinviata ad ottobre senza però riuscire a togliere il velo di dubbio e preoccupazione. Oltre ai danni strutturali, riparabili in un paio di mesi, vi è anche il rischio radiazioni causa la vicinanza dell’autodromo alla centrale nucleare di Fukushima, fattore che potrebbe portare alla definitiva cancellazione dell’evento. Per rispettare però le diciotto gare previste si sta pensando di riportare il motomondiale in Turchia, pista già ampiamente collaudata in passato (si è corso nel 2005, 2006 e 2007) e pienamente disposta a supportare all’evento. Un periodo davvero intenso sia a livello sportivo che anche burocratico. In un momento è certamente delicato e la realtà della Moto1 sta per arrivare. Sperando che sia la scelta giusta

Riccardo Cangini