Tennis Atp, a Casablanca e Houston parte la stagione della terra battuta

Tennis Atp – Si è aperta ufficialmente a Casablanca la stagione della terra battuta del circuito Atp. Il torneo marocchino non è certamente paragonabile ad un Masters Series, ma dopo mesi in cui si è giocato sul cemento, la terra rossa di Casablanca può essere un buon allenamento in vista di tornei più prestigiosi. Oggi in campo tre italiani. Filippo Volandri, reduce da un inizio di stagione da dimenticare, affronterà il numero uno del tabellone Albert Montanes. Sfide più agevoli per gli altri due azzurri. Fabio Fognini incontra lo sloveno Kavcic, mentre Potito Starace è opposto al portoghese Gil

Intanto cadono tre teste di serie. Il cipriota Baghdatis (numero due)perde 6-4 al terzo set contro il russo Kutznestov, mentre Goulbev si fa sbattere fuori 7-5 al terzo dallo spagnolo Riba. Eliminato anche Chardy (numero sei del tabellone) da Andujar. Si gioca anche sulla terra rossa di Houston dove il favorito è il numero uno Mardy Fish, reduce da un’ottima stagione sul cemento. A contendergli il titolo sarà molto probabilmente il croato Ivo Karlovic (l’uomo dal servizio più potente del circuito Atp). Già vincitore a Houston nel 2007, il croato è approdato ai quarti (dove affronterà la testa di serie numero 4 Isner) battendo 6-4, 6-1 il russo Kunytsin.

In attesa delle semifinali di Fed Cup della prossima settimana, non si ferma il circuito Wta. A Marbella la favorita è la russa Azarenka, fresca vincitrice a Miami, che è gia approdata ai quarti non risentendo del passaggio da cemento a terra battuta. Probabile uno scontor in finale con Svetlana Kutznesova (numero due del tabellone spagnolo).  Bene anche Sara Errani, convocata dal ct. Barazzuti per la semifinale di Fed Cup contro la Russia, visti i forfait di Francesca Schiavone e Flavia Pennetta. L’azzurra approda ai quarti sconfiggendo 6-1, 6-2 la tedesca Barrois. Ora scontro con la rumena Dalgheru che, a Miami ha fatto soffrire la Sharapova.

Claudio Forleo