Anticipazioni Squadra Antimafia 3 Palermo oggi

Ritorna il telefilm sulla mafia. Questa sera su Canale 5, alle 21.10 circa, verrà trasmessa la prima delle dieci puntate con  le avventure di Claudia Mares, interpretata da Simona Cavallari e della squadra Dumo di Palermo. Il telefilm, giunto alla terza edizione, continuerà ad appassionare i suoi fan e tutti i telespettatori tenendoli con il fiato sospeso fino all’ultimo. Gli amanti della serie ritroveranno nel cast: Giulia Michelini, Francesco Mandelli, Giordano De Plano e Alice Palazzi, oltre alle new entry Marco Bocci, Gianmarco Tognazzi e Giuseppe Zeno.

Nella puntata che andrà in onda ritorneremo  pertanto ad agganciarci alla chiusura della seconda serie. Sono trascorsi, infatti, otto lunghissimi mesi da quando la boss mafiosa Rosy Abate (Giulia Michelini) è fuggita da Palermo.  Il capitano della Duomo, Claudia Mares, non ha però mai smesso di darle la caccia. Con grande tenacia la polizziotta riesce così a riprendere le tracce della rivale proprio durante un’immersione di ‘piacere’. La Marres trova infatti il cadavere di un uomo del clan Abate, lo Sfregiato, all’interno di una nave affondata e carica di rifiuti tossici.  Rosy si trova però in Colombia dove sta dando alla luce suo figlio. Ad ospitarla è il pericolosissimo narcotrafficante sudamericano Vincent Truebla, interpretato da Sergio Muniz. Contemporaneamente Claudia Mares continua a cercare indizi sul cadavere ritrovato. Nella casa dello Sfregiato vi è un’agendina colma e stracolma di numeri telefonici molto interessanti. La Mares non può però mettere piede alla Duomo e quindi chiama i suoi ex colleghi Fiamma (Alice Palazzi) e Sandro (Giordano De Plano) in Duomo e chiede loro di verificare tutti i numeri segnati. A mettere i bastoni fra le ruote arriva però Augusto Calcaterra (Marco Bocci), un vicequestore arrivato da Napoli per sostituire proprio la Mares durante la sospensione. Il rapporto fra il nuovo vicequestore e la squadra non diventa, fin da subito, idilliaco tanto che si può parlare quasi di odio reciproco. Il nuovo arrivato ha modi troppo duri e poco accomodanti, ma soprattutto gli obiettivi che entrambi vogliono raggiungere sono diversi. La squadra continua infatti ad impegnare tutte le sue forze per cercare di ritrovare Rosy fino a quando Sandro, Luca (Francesco Mandelli) e Fiamma riescono a risalire alla villa di Vincent Truebla ipotizzando che la loro fuggiasca vi ci sia rintanata. A questo punto, nonostante le frizioni tra Mares, che è spalleggiata dal procuratore Antonucci, e Calcaterra per la leadership della squadra, viene comunque organizzata una operazione in collaborazione con la Dea per catturare l’Abate. Il primo tentativo finisce con il fare un buco nell’acqua. Rosy è già scappata e il clan è stato distrutto dal fuoco nemico. Dalle macerie solo Blanca (Vanessa Villafane), sorella di Vincent, riesce a salvarsi. La donna è ormai disposta a tutto pur di vendicare la morte della sua famiglia e , ne siamo certi, darà sicuramente filo da torcere a tutti quanti.

Quando Claudia Mares tornata finalmente a capo della Duomo insieme a Calcaterra si possono proseguire, di nascosto al collega, le ricerche dell’Abate, che a quanto pare, è tornata in Sicilia per riorganizzare il suo clan insieme al Puparo (Gigio Morra), un mafioso “in pensione”. La Duomo, intanto, proseguendo le indagini sul relitto ritrovato e le scorie radioattive,  arriva sulla pista di Rosario Manzella (interpretato da Salvatore Lazzaro). Mentre la Marres cerca di farsi ascoltare dal collega e di convincerlo che Rosy è a Palermo, l’Abate continua a ricostruire passo dopo passo il suo clan e il suo potere sul territorio cercando contemporaneamente di screditare la rivale ed ex amica Marres in modo da evitare che possa metterle il bastone fra le ruote.

Alessandra Solmi