Il sequel da polemiche: “Harry ti presento Sally” diventa un film horror

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:14

Sequel in salsa horror-demenziale della commedia cultBilly Cristal, secondo quanto riportato da Rolling Stone e altre riviste, ha già accettato la proposta. Non si tratta quindi di “rumors”: il sequel (e non remake, come riportato erroneamente da diverse testate) in salsa horror-demenziale di Harry ti presento Sally si farà. Resterà dunque deluso chi sperava in una bella commedia brillante, come quella che oltre vent’anni fa esplose in tutto il mondo con le sue divertenti disserzioni sul sesso e sui sessi, con la sua leggerezza sentimentale per nulla sdolcinata e poi – diciamolo – per la storica scena in cui Meg Ryan simulava un orgasmo nel bel mezzo di un pranzo al ristorante.

La storia del nuovo film sembra un polpettone dell’era post-twilight, con tanto di vampiri camuffati da persone normali. Nella nuova trama Sally (che nell’originale era interpretata appunto da Meg Ryan) è morta, e Harry (Billy Cristal, che purtroppo come già detto sarà presente anche in questo film), ormai vecchio, rifugiatosi in una casa di riposo per anziani (ne è passato di tempo, dopotutto) incontra Sharon (interpretata da Hellen Mirren), della quale presto si innamora. Ma quando rivela a Sharon il suo amore e la sua intenzione di passare con lei il resto dei suoi giorni, Harry viene a conoscenza di un terribile segreto: la seconda donna della sua vita è infatti un vampiro, che lo morderà rendendolo un vampiro a sua volta.

Per ora non si sa molto di più della trama, ma – aggiungiamo noi, in tutta sincerità – quanto già noto ci basta e ci avanza. Resta un mistero il coinvolgimento di Billy Cristal, che dopotutto poteva anche rifiutarsi di prendere parte a questo sequel; non è da escludere che – come hanno malignato alcuni – una buona dose di soldi (negli Stati Uniti queste parodie demenziali fanno incassi da capogiro) e il bisogno di recuperare un po’ della popolarità perduta negli ultimi anni siano state due molle decisive. Resta solo un dubbio, ancora più grande, se possibile: come c’è finita dentro a questo progetto sua maesta Hellen “The Queen” Mirren?

Roberto Del Bove

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!