Rubava benzina all’Asl per la sua Porsche: arrestato dipendente a Lecce

Peculato. I carabinieri di Maglie (Lecce) hanno arrestato nelle ultime ore un uomo, dipendente dell’Asl, che era solito rubare benzina dall’auto aziendale per poi trasferirla nella propria. Il ladro, sul quale gli investigatori stavano indagando già da un po’ di tempo, è stato colto sul fatto dopo esser stato a lungo pedinato. Per l’ennesima volta stava cercando di svuotare il serbatoio della Panda appartenente all’Asl per poi versare la benzina rubata all’interno della sua Porsche, parcheggiata presso la sua abitazione. Per Roberto Risi, 58enne dipendente dell’Azienda sanitaria locale, è immediatamente scattato l’arresto con l’accusa di peculato. I militari hanno rivelato che l’uomo stava utilizzando il medesimo sistema già da diverso tempo.

Una Porsche mai a secco. L’uomo è stato arrestato in flagranza di reato. Come aveva fatto già diverse altre volte, aveva portato l’auto aziendale a casa propria e là, lontano da sguardi indiscreti, ne aveva prelevato quasi tutta la benzina. Presso la sua abitazione sono state rinvenute anche diverse capienti taniche. Il carburante rubato gli sarebbe servito, così dicono gli investigatori, a riempire il serbatoio della sua Porsche Carrera 4, un’auto dagli altissimi consumi. L’operazione che ha condotto al suo arresto si è conclusa dopo che da un po’ di tempo ci si era accorti che Risi – autista che utilizzava diversi mezzi appartenenti all’Asl – era solito portare le vetture a casa sua. L’uomo si trova al momento recluso presso il carcere di Borgo San Nicola.

Gianluca Bartalucci