Asterix tra i libri rari della Biblioteca Nazionale di Francia

I fumetti di Asterix nella riserva dei libri rari – Il celebre guerriero dei Galli approda tra gli incunaboli degli amanuensi medievali, i preziosi codici miniati e la Bibbia stampata da Gutemberg della Biblioteca Nazionale di Francia, che ha ricevuto in dono dal creatore e disegnatore della celebre saga, Albert Uderzo, tre album originali: “Asterix il Gallico” (il primo della serie), “Asterix e il falcetto d’oro” (il secondo) e “Asterix e i Belgi” (il ventiquattresimo e l’ultimo ideato con Rene’ Goscinny, l’altro ‘padre’ del popolare fumetto, morto nel 1977). Una consacrazione definitiva per uno dei fumetti più venduti al mondo, con traduzioni in un centinaio di lingue.

«Pensavo di donare i miei album originali ai nipoti, ma sono sempre più convinto che è meglio regalarli alla Biblioteca Nazionale», ha dichiarato l’ottantaquattrenne Uderzo che sta cercando per le sue creazioni “un rifugio sicuro” dalla sua stessa famiglia. Una battaglia legale oppone infatti l’autore alla figlia per il controllo dei diritti di Asterix. Sylvie Uderzo ha citato in tribunale l’illustre genitore chiedendo di accertare se sia in grado di intendere e di volere, sospettando che il padre abbia ceduto al gruppo Hachette il fumetto in un momento di depressione.

Nei prossimi mesi tutto l’archivio personale dell’autore francese, composto dagli originali dei 33 album di Asterix, comunque, passerà all’istituzione parigina che, per settembre 2013, organizzerà una grande mostra dedicata ad Uderzo e ai suoi personaggi.

Valentina De Simone