F1, Malesia: Vettel conquista una combattuta pole. Alonso quinto

F1, Malesia – La pole position del Gp della Malesia è stata conquistata da Sebastian Vettel dopo una serrata lotta con il compagno Mark Webber e sopratutto con il duo Mclaren, in grado di tenere il passo delle temibili Red Bull e vera sorpresa di questa intensa sessione. Il campione del mondo conferma le sue eccellenti doti velocistiche, piegando proprio all’ultimo giro un combattivo Lewis Hamilton, in grado di abbassare più di una volta il record sul giro singolo sbalordendo tutti quanti. Bene anche Button quarto e davvero sorridente visto il grande passo in avanti compiuto dalla squadra inglese considerando i disastrosi test invernali.

Ferrari in difesa – Subito dietro troviamo la Ferrari di Fernando Alonso, quinto e pienamente concentrato in vista dell’impegno di domani. Sulla velocità singola la vettura di Maranello paga un secondo pieno ed è quindi impossibile puntare alle prime quattro posizione della classifica, mentre la situazione migliora in gara grazie ad un passo competitivo che può far sperare in colpi di scena. Leggermente più in difficoltà Felipe Massa settimo e preceduto dal bravo Nick Heidfeld, tornato a girare su tempi dignitosi dopo il difficile week-end a Melbourne grazie anche ad una valida Lotus-Renault che potrà impensierire gli uomini del cavallino. Chiudono la Top Ten Nico Rosberg su Mercedes con il nono tempo (di nuovo il pilota più veloce delle frecce d’argento) e il giapponese Kamui Kobayashi ormai presenza fissa nella parte alta del tabellone.

Classifiche – Male invece Michael Schumacher, undicesimo e penalizzato dell’ala mobile posteriore, rimasto pericolosamente in posizione alzata causa un guasto che fa ritornare d’attualità il discorso sicurezza e la reale validità di un sistema fortemente criticato dal pubblico e dagli stessi piloti. Da segnalare infine l’impresa della HRT in grado di prendere parte alla gara nonostante  la tagliola del 107% e i pochissimi giri sino ad ora compiuti. La gara si preannuncia quindi entusiasmante sia per i duelli in pista, sia per il fattore gomme e pioggia, vere variabili che possono dare un volto completamente diverso a questo appuntamento iridato. A seguire la griglia di partenza: 1)Sebastian Vettel 2)Lewis Hamilton 3)Mark Webber 4)Jenson Button 5)Fernando Alonso 6)Nick Heidfeld 7)Felipe Massa 8)Vitaly Petrov  9)Nico Rosberg 10)Kamui Kobayashi 11)Michael Schumacher 12)Sebastien Buemi 13)Jaime Alguersuari 14)Paul di Resta 15)Rubens Barrichello 16)Sergio Perez  17)Adrian Sutil 18)Pastor Maldonado 19)Heikki Kovalainen 20)Jarno Trulli 21)Timo Glock 22)Jerome D’Ambrosio 23)Narain Karthikeyan 24)Tonio Liuzzi

Riccardo Cangini