Fisco: record di evasione scoperta in Lombardia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:23

Evasione fiscale nel 2010. E’ la Lombardia la regione dove è stato registrato l’aumento maggiore di evasione fiscale nel 2010. A riferirlo è l’Agenzia delle Entrate, che nel corso del 2010 ha effettuato seimila controlli in meno rispetto all’anno precedente, aumentando tuttavia il ‘bottino’, almeno in termini di evasione scovata, sebbene resti un sensibile scarto fra quanto accertato e quanto poi viene effettivamente riscosso. Secondo l’Agenzia, l’aumento è mediamente del 5,7% ma in alcune aree del Paese i controlli sono stati particolarmente incisivi. Soprattutto in Lombardia, dove la caccia agli evasori ha fatto registrare il maggior aumento della presunta evasione con un +48,6% rispetto all’anno precedente.

I dati più significativi. Al secondo posto per maggiore imposta accertata dall’amministrazione fiscale compare il Lazio (5,5 miliardi di euro, in calo del 4,8 per cento rispetto all’evasione scovata nel 2009). In questo caso, al risultato molto ha contribuito il fatto che proprio nel Lazio si sono registrate importanti operazioni (come Telecom Sparkle) che hanno fruttato importanti introiti per l’erario. Al terzo posto la Campania con poco più di 2 miliardi di euro, pari a quelli dell’anno precedente. Ulteriori dati giungono da Trento, dove la maggiore imposta accertata è aumentata addirittura del 71,6%, e dall’Emilia Romagna dove, al contrario, emerge un calo dell’evasione del 54,9%

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!