Libia: la distruzione di un tank in un video della Nato

Missile distrugge carro armato libico. Dopo le polemiche scatenate dalle ultime uccisioni di ribelli per errore e le scuse, fatte e non fatte da parte delle forze Nato, quest’ultima scende in campo per documentare direttamente la realtà della guerra in Libia. Nel video, diffuso sul sito e poi caricato su Youtube, è possibile assistere ad un’ intera sequenza di battaglia, durante la quale un tank appartenente alle forze di Gheddafi apre il fuoco in mezzo alla città di Misurata. Un aereo della RAF britannica ( la Royal Air Force) lo sta sorvegliando. Il mirino del Tornado GR4 e costantemente puntato sul Tank libico.

L’esplosione. Quasi una scintilla sul lato destro del video e il tank esplode. Una gigantesca nuvola di fumo avvolge l’obiettivo, colpito da un missile Brimstone. Polvere e fumo ci mettono qualche secondo a diradarsi, al centro della nuvola si scorgono comunque le fiamme in cui il mezzo militare versa dopo essere stato colpito. La reazione conseguente dei civili in zona è apparentemente quella della fuga. Una lunga coda di autoveicoli sembra incanalarsi volontariamente in un’unica direzione, cercando probabilmente di allontanarsi il prima possibile dalla zona in cui il mezzo militare è stato distrutto.

Il Brimstone anticarro. Il missile che nel video colpisce il carro armato appartenente alle forze di Gheddafi è un “Brimstone Anti-Armour”. Lungo 1,80 metri e con un diametro di circa 18 cm è stato creato appositamente per la distruzione di mezzi pesanti. Già utilizzato in Iraq e Afghanistan, può essere lanciato da aria o da terra. Da alcuni anni i Tornado GR4 inglesi sono equipaggiati con questo tipo di armamento.

A.S.