Pronostico Serie A 32^ Giornata, Udinese-Roma

Dopo 13 risultati utili, impreziositi dalla bellezza di 10 vittorie, l’Udinese è caduta. A Lecce l’undici di Guidolin ha subito il primo ko del 2011 ed è scivolato a -9 dal Milan: abbiamo la sensazione che il sogno del primo scudetto friulano sia sfumato nel Salento.
Come l’Udinese, anche la Roma vuole voltare pagina: a conclusione di un settimana molto importante per il futuro del club giallorosso, è arrivata l’inattesa sconfitta casalinga con la Juventus, resa più amara dal grave infortunio occorso a Mexes.
Ricordato che all’andata la Roma si impose 2-0 e che l’Udinese ha 6 punti di vantaggio sulla squadra allenata da Montella, ci fermeremmo.

Le ultime:  Il grosso problema di Guidolin è Sanchez: il cileno non sta bene (piccolo problema muscolare) e potrebbe non essere a disposizione per la gara contro la Roma. E’ stato però convocato, come Di Natale (distorsione alla caviglia destra) e Isla. Resta probabile l’impiego di Denis dal 1′. Nella Roma, fuori Mexes, Burdisso torna al centro. Montella non promuove Borriello e lascia Totti come unica punta. Alle sue spalle il trio Rosi, Brighi e Vucinic, visto che manca anche Menez, reduce da un affaticamento muscolare.

Dichiarazioni: Ultima fermata. Udine, per la Roma, rappresenta qualcosa di più di una tappa intermedia per la corsa alla Champions League: lo snodo fondamentale, piuttosto, per una stagione da rimettere in piedi con l’ultimo traguardo possibile, quello “fondamentale” per DiBenedetto: quel quarto posto che garantirebbe i preliminari dell’Europa più ricca. “Questa gara è uno spareggio”, la conferma di Vincenzo Montella. Che, poi, scherza sul proprio futuro: “Potrei restare come vice di Guardiola”. Un occhio, anche la passato, e alle battute di Capello, che in settimana ha ricordato come oggi l’allenatore romanista chieda agli attaccanti di tornare e in campo si rifiutasse di farlo: “Se mi avessero detto come dovevo tornare…”.

Pronostico: X

Fonte: La repubblica

Riccardo Basile