Toscana: 700 mila afflitti da allergia

Allergia. La primavera è arrivata e con le belle giornate anche le allergie che hanno colpito milioni di italiani. Soltanto in Toscana sono 700mila gli allergici che soffrono di lacrimazione, arrossamenti degli occhi, irritazione delle vie respiratorie, tosse, raffreddore e crisi asmatiche. Gli esperti ritengono che almeno una persona su cinque soffra di malattie di origine allergica per lunghi periodi della vita e che questo li rende nervosi e spesso insofferenti per tutte queste malattie.

Toscana. <<La Toscana si è fatta carico di dare una risposta concreta ai cittadini allergici – ricorda l’assessore al diritto alla salute Daniela Scaramucciaed è l’unica Regione a fornire gratuitamente alle persone affette da rinite allergica persistente i cosiddetti puff nasali>>. Un problema che sta creando seri problemi ai toscani e per garantire un’assistenza uniforme su tutto il territorio regionale, la Toscana ha costituito un tavolo tecnico con i professionisti, per definire la cosiddetta Rete allergologica integrata toscana, che consenta una accurata e precoce diagnosi, e conseguente presa in carico.

Consigli dall’esperto. <<E’ importante ricordare – dice il dottor Franco Cosmi, a lungo direttore del servizio di allergologia all’ospedale di Prato – che esistono malattie allergiche che si manifestano in periodi precisi dell’anno: ad esempio, l’allergia al cipresso va da febbraio a marzo, quella da graminacee da aprile a tutto giugno. Chi è allergico nel periodo primaverile ha nove mesi per fare le prove. E’ preferibile effettuare la visita allergologica e le prove allergiche prima dell’avvento della stagione pollinica>>. Un fastidio, dunque, che può essere alleviato semplicemente con delle prove allergiche che danno consigli precisi su come curare le allergie.

Daniela Ciranni<!—->