Tennis, Atp Casablanca: Potito Starace perde in finale

Casablanca, Starace – Come risvegliarsi da un bel sogno. Il brusco tonfo di Potito Starace giunto fino in finale all’Atp di Casablanca è di quelli che bruciano. Il tennista campano è stato battuto 6-1 6-2 dallo spagnolo Andujar, contro il quale vantava, prima di questa finale, un parziale di 5 incontri vinti a 0. Per Starace si tratta della quarta finale persa in carriera , dopo le sconfitte rimediate a Kitzbuhel e Valencia nel 2007 ed a Umago nella scorsa stagione.

Senza storia – Ancora a caccia del suo primo titolo Atp, Potito Starace rimane a secco anche sulla terra rossa marocchina. Si impone invece lo spagnolo Pablo Andujar, che vince in due set concedendo soltanto due palle break, prontamente annullate, al tennista di Cervinara. L’incontro è durato soltanto un’ora e un quarto, e ciò la dice lunga su quanto fiacca sia stata la resistenza opposta da Starace ai colpi del suo avversario, numero 69 del mondo. Starace ha probabilmente pagato la stanchezza accumulata durante i due precedenti incontri, vinti entrambi in tre set contro il francese Simon e il romeno Hanescu.

Delusione – Dalle pagine di Tennis.it ci giungono la prime parole di Starace, numero 47 del ranking, intrise di delusione per una sconfitta forse evitabile: “voglio fare i complimenti a Pablo che dopo cinque sconfitte è riuscito a battermi nell’occasione più importante”, ha detto. “Ha giocato meglio oggi e bene per tutta la settimana, meritando la vittoria. Anche questa volta purtroppo io non ce l’ho fatta, ma tornerò il prossimo anno, naturalmente per provare a vincere”. E’ dal 2006 che un italiano non riesce ad imporsi in un torneo Atp: l’ultima volta fu Volandri a trionfare a Palermo. Il prossimo appuntamento per Starace per ritentare l’impresa sarà la terra rossa del Masters 1000 di Montecarlo.

Rosario Amico