Anticipazione e trame di “Ris Roma 2. Delitti Imperfetti”

Anticipazione e trame di “Ris Roma 2. Delitti Imperfetti”. Ironia, sentimenti e giallo: tutto questo e molto altro caratterizza e promette la seconda stagione di Ris 2. Ritornano le azione mozzafiato e gli inseguimenti rocamboleschi. Ma quello che caratterizzerà questa serie è l’aspetto del thriller pscologico: dei malviventi che all’inizio sembrano comuni rapinatori e che poi si rivelano degli spietati assassini. Il “filo conduttore” della serie sarà la caccia a questa “banda del lupo”, che mette a segno le rapine indossando maschere di animali. Ecco in breve i riassunti delle avventure che andranno in onda domani 12 aprile, alle 21.10 su Canale5, in questa quarta puntata delle dieci previste: intitolate rispettivamente ‘il giorno del coniglio’ e ‘La voce del lupo’

Nel primo: attraverso il giornalista Terracciano arriva una nuova sfida della banda ai RIS: si tratta di un video con un uomo legato e imbavagliato minacciato da Coniglio e con un ultimatum: che tra un’ora verrà ucciso. I Ris analizzano il filmato per scoprire dove sia tenuto prigioniero l’uomo e viene identificata una concessionaria d’auto, ma all’arrivo trovano il titolare ucciso, la banda è già sparita! La Brancato ha compreso che l’obbiettivo della banda non è più solo quello di compiere rapine, ma di uccidere. Serra e Cecchi si occupano del ritrovamento di una testa umana nel forno di una pizzeria. Augusto, il proprietario del locale, un ristoratore conosciuto in tutto il quartiere, viene convocato dai Ris. L’uomo inaspettatamente confessa di essere colpevole e viene colto da un attacco di cuore, morendo sotto gli occhi di Orlando. Ma Augusto ha confessato solo per coprire qualcuno e bisogna ancora trovare i ‘veri’ responsabili. L’ostinato Orlando, si trova in disaccordo con Lucia su una pista di indagine e durante una discussione tira in ballo il passato del capitano, sostenendo che ne sia rimasta influenzata e questo fa imbestialire Lucia. Ma quando Lucia e Orlando si troveranno sotto la minaccia di una pistola sarà proprio il savoir-faire di Serra a risolvere la situazione.

Nel secondo: Serra, Bianca e Dossena indagano sulla vittima di un pirata della strada. Intanto la Banda del Lupo compie una rapina in un ipermercato. Ma, prima che i quattro della banda possano darsela a gambe, una guardia giurata ferisce alla spalla Tigre. Analizzando i video di sorveglianza, tuttavia, Lucia e Ghirelli notano subito ed individuano delle anomalie soprattutto nel comportamento della banda: manca Giordana. L’azione al supermercato, inoltre è condotta in maniera confusa e la banda non ha nemmeno risposto al fuoco della guardia giurata. La conferma a questi dubbi arriva con l’analisi del sangue del rapinatore ferito e il test del DNA non è lo stesso di Tigre, confermando i loro dubbi. Si tratta di ‘emulatori’ della Banda del Lupo. Intanto Lucia viene invitata a cena da Samuele, l’editor che sta curando una raccolta di racconti di Alex, l’amante assassinato di Lucia e inizia a ricoprirla di attenzioni. Ma c’è qualcuno che segue e spia Lucia: i suoi incontri con Samuele vengono ripresi da una telecamera dal palazzo di fronte a casa della Brancato. Ghirelli monitorando il computer di Terracciano, trova una traccia e scopre una comunicazione della banda che si propone per una video intervista on-line per il giorno dopo. Forse potranno catturarli…

Maria Luisa L. Fortuna