Milan, nuova stangata per Ibra: 3 giornate di squalifica

Squalifica Ibrahimovic – Alla fine è arrivata la tanto temuta “stangata”, sotto forma di 3 giornate di squalifica per l’attaccante rossonero, Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese si è macchiato di alcune parole ingiuriose nei confronti di uno degli assistenti dell’arbitro Morganti durante il posticipo serale fra Fiorentina e Milan. Ibrahimovic si era già fatto ingenuamente ammonire non molti minuti prima per un fallo a centrocampo su Behrami e, dato il suo stato di diffidato, avrebbe comunque dovuto scontare una giornata di squalifica. Nel finale di partita però, in seguito ad una rimessa laterale assegnata ai viola, l’attaccante ex Barcellona ha detto qualcosa che ha indotto l’arbitro all’espulsione diretta.

Somma – Nella sostanza, una giornata viene comminata per l’ammonizione in stato di diffida, le altre due sono state inflitte dal giudice sportivo per l’episodio sopra citato. Ibrahimovic era appena rientrato da due turni di stop, dovuti alla squalifica in seguito alla manata inflitta al difensore del Bari, Rossi. In quel caso il ricorso del Milan aveva avuto come esito lo “sconto” di una giornata rispetto alle 3 previste e, da quanto si apprende dal sito ufficiale della società rossonera, anche in questo caso si tenterà la via del ricorso per cercare di avere lo svedese nuovamente in campo il prima possibile. Ora come ora, il giocatore salterebbe i match contro Sampdoria, Brescia e Bologna.

Alberto Ducci