Serie A, Fiorentina-Milan 1-2: Seedorf-Pato, rossoneri di nuovo in vetta

Fiorentina-Milan 1-2Il Milan esce vittorioso dalla sfida esterna del Franchi contro una Fiorentina apparsa più in forma rispetto alle ultime uscite. Rossoneri che creano molto, soprattutto nel primo tempo, mentre i viola riescono a fatica a sfondare il muro eretto dalla retroguardia ospite. Massimiliano Allegri, intervistato da Sky, predica attenzione in vista del finale di campionato: “Siamo ancora in vantaggio e abbiamo una gara in meno da giocare. Ma dobbiamo stare attenti e non cullarci sul vantaggio. Ci sono ancora molti punti in palio“. Il tecnico viola, Mihajlovic, riconosce la superiorità avversaria: “Abbiamo giocato con il cuore e abbiamo dato il massimo. Il Milan però ha meritato, è una squadra più forte di noi. Anzi ll Milan mi pare sia la squadra più forte che abbiamo affrontato”.

Doppio vantaggio – Parte subito bene il Milan che all’8′ è già in vantaggio: pallone di Pato per Seedorf che da solo davanti al portiere insacca senza difficoltà. La Fiorentina non riesce ad arginare le folate offensive avversarie e sono ancora i rossoneri ad andare vicini al raddoppio 3 minuti più tardi con Pato: il brasiliano si trova davanti al portiere, ma il suo rasoterra è debole. La Fiorentina risponde al 18′ con un tentativo dalla distanza di Ljajic, che trova però Abbiati pronto alla deviazione in corner. A 4 minuti dal termine arriva il 2-0 ospite, grazie ad un perfetto assist di Boateng che smarca Pato davanti alla porta viola. La Fiorentina non riesce a creare occasioni fino al 44′, quando Vargas trova in area Gilardino, ma il suo colpo di testa è preda di Abbiati.

Partita riaperta – La ripresa si apre con un bel contropiede viola, ma Babacar decide di non passare il pallone a Gilardino smarcato, calciando malamente fuori. Nel giro poi di pochi minuti il Milan ha due occasioni per infliggere il colpo del ko, ma per due volte Ibrahimovic fallisce il 3-0. E’ ancora lo svedese al 26′ a provarci con un bel sinistro da fuori, ma Boruc c’è. I rossoneri non chiudono la partita e nel finale la Fiorentina cresce. I viola riescono ad accorciare le distanze grazie a Vargas, il cui tiro deviato da Gattuso supera Abbiati. I viola non riescono poi a creare palle goal per recuperare la rete di svantaggio. A pochi minuti dal termine c’è il tempo per l’espulsione di Ibrahimovic, che sembra riferirsi ad un assistente dell’arbitro in malo modo.

Alberto Ducci