Succhi di frutta 100%, alleati del cuore come la frutta fresca

Succo di frutta al 100% è come la frutta fresca. Bere del succo di frutta al 100% naturale potrebbe essere salutare come mangiare frutta fresca. E’ quanto emerge da una ricerca della University of California che ha revisionato numerosi lavori precedenti e che è stata presentata in questi giorni nell’ambito della riunione dell’Experimental Biology 2011 di Washington. Gli esperti, coordinati da Dianne Hyson, sostengono infatti che il succo di frutta puro conservi componenti importanti per la buona salute e abbia effetti benefici in termini di prevenzione nei confronti di tumori, malattie cardiovascolari e declino cognitivo.

Proprietà benefiche per la salute. “Mentre è universalmente accettato che l’assunzione di frutta e verdura ha un effetto protettivo, non c’è un chiaro consenso sui benefici del consumo dei succhi di frutta”, spiega Dianne Hyson, autore della revisione. “L’analisi delle evidenze scientifiche indica – spiega Hyson – che succhi 100% frutta conservano importanti componenti bioattivi, che possono promuovere la buona salute e favorire la prevenzione delle malattie”. Tra i succhi inclusi nell’analisi, quello di mele, agrumi, mirtilli, uva e melagrana: tutti hanno mostrato effetti benefici. Il consumo, inoltre, è risultato legato a un’intensa attività antiossidante. Tra gli effetti benefici dimostrati, i ricercatori hanno sottolineato le proprietà del succo di mirtillo nella riduzione delle infezioni del tratto urinario, quelle del succo di uva e mele per quanto riguarda il miglioramento rispetto al declino cognitivo legato all’età, e poi gli effetti benefici del succo di melograno nella riduzione del rischio di cancro alla prostata, come il succo di arancio e pompelmo nella prevenzione dei tumori dell’apparato respiratorio e digestivo.

Adriana Ruggeri