Trama e anticipazione di La donna della domenica’


Ecco una breve anticipazione e le trame di ‘La donna della domenica’. Impermeabile e baffi, Giampaolo Morelli tolta la mise dell’ispettore Coliandro, è così che lo si ritroverà: trasformato in quello del commissario Santamaria, protagonista di “La donna della domenica”, fiction in due puntate in onda stasera 11 e domani 12 aprile su RaiUno. Ispirato all’omonimo romanzo di Fruttero&Lucentini e pubblicato nel 1972, dal quale era già stato tratto un film con Marcello Mastroianni e Jacqueline Bisset, la fiction prende l’avvio con l’assassinio di un ambiguo architetto torinese, colpito a morte da una strana scultura di forma fallica. Con le numerose differenze tra Nord e Sud: il commissario Santamaria è un integerrimo, uomo del sud che si trova a vivere nell’ industrializzata Torino degli anni ’70, uomo d’altri tempi, che odia la superficialità e la faciloneria di una certa borghesia. Quello che affascinerà i telespettatori sarà il racconto, il giallo, la voglia di sapere chi è l’assassino, l’amore per una donna quasi impossibile, perché già sposata, ad un facoltoso esponente cittadino (Andrea Osvart) che però è tra i maggiori sospettati.

Ecco in breve la trama della prima puntata: Torino, estate del 1973. L’architetto Garrone (Franco Castellano), un parassita che vive di piccoli imbrogli ed espedienti, viene brutalmente assassinato. Il delitto però mette in luce diversi segreti e gli indiziati sono numerosi. Per il commissario Santamaria (Giampaolo Morelli) non sarà affatto facile individuare il colpevole. L’incontro con la misteriosa ed affascinante Anna Carla Dosio (Andrea Osvart) moglie di uno dei più facoltosi uommini della città, lo metterà a dura prova. Mentre domani andrà in onda la seconda e ultima parte, ecco la trama della seconda: la prostituta Dalia (Sara Tommasi) viene aggredita dall’assassino di Garrone, proprio quando, si trovava nei paraggi, la seducente ed enigmatica Anna Carla Dosio (Andrea Osvart). Il commissario Santamaria (Giampaolo Morelli) si rende conto che non può fidarsi proprio di nessuno. E nella lista degli indiziati risaltano sempre più i nomi di Anna Carla e del suo amico Massimo Camoi. Intanto gli omicidi si molplicano…

Maria Luisa L. Fortuna