Bruno Vespa riceve il tapiro d’oro da “Striscia la notizia”

Vespa, Striscia la notizia – Si arricchisce di un nuovo capitolo la diatriba attorno alla bufera scoppiata sulla conduzione di “Centocinquanta“, quando Bruno Vespa si era prodotto in uno sfogo fuori onda e aveva chiuso anticipatamente la puntata. Valerio Staffelli di “Striscia la notizia” ha raggiunto Vespa, come mostrato durante la puntata di “Striscia” di ieri, consegnandogli il tapiro d’oro.

Era stata mostrata durante l’ultima puntata di “Centocinquanta” l’immagine del solo Michele Santoro a rappresentare 15o anni di giornalismo italiano, cosa che ha suscitato scalpore e ha irritato il conduttore di “Porta a porta” che ha ritenuto la cosa una provocazione nei suoi confronti. A ciò si aggiungano i rapporti non certo idilliaci con Baudo, a causa anche di due diversi stili di conduzione. Da qui il successivo sfogo fuori onda, mostrato da “Striscia”, che vede il conduttore allontanarsi dalla scena e sfogarsi in una zona defilata. Ce n’è abbastanza, a giudizio del tg satirico di Antonio Ricci, per poter consegnare il tapiro d’oro a Bruno Vespa. E così il conduttore, che ha accettato di buon grado il riconoscimento dorato, si è soffermato a commentare l’accaduto: “è successo che sia stato scelto per rappresentare i 150 anni di giornalismo soltanto Michele Santoro. Ciò non va bene. Non lo dicevo per me. Mancavano Zavoli, Piero Angela, Tito Stagno…Riconosco i meriti professionali di Santoro, ma da questo a farne una Madonna…». Nel 1997 “Striscia la notizia” aveva mostrato un presunto sputo di Baudo, co-conduttore di Vespa in “Centocinquanta”, a Paolo Taggi, autore di “Porta a porta”. “È un fatto grave. Io però non c’ero quel giorno, quella cosa mi è stata raccontata”, ha commentato Vespa, che ha poi concluso: “erano anni che non ricevevo il tapiro, ero in astinenza!“.

Rosario Amico