Frattini: Sull’Europa nervi saldi

Dopo la “bordata” lanciata ieri dal ministro Roberto Maroni, insolentito dal “no” comunitario all’aiuto chiesto dall’Italia per la gestione dell’emergenza immigrati, oggi è toccato al titolare della Farnesina, Franco Frattini, gettare acqua sul fuoco. “Sull’Europa bisogna avere nervi saldi“, ha affermato il ministro degli Esteri, escludendo categoricamente che la soluzione ipotizzata ieri dall’incollerito collega (“Tanto vale uscire dall’Europa”) possa trovare riscontro nella realtà dei fatti. “L’Italia senza l’Europa sarebbe insignificante – ha corretto Frattini, intervenendo oggi a un vertice a Lussemburgo – Semmai bisogna far valere un ruolo europeo che purtroppo non c’è stato in questa vicenda”.

Frattini ci mette una “pezza” – All’irruenza di Roberto Maroni, autore ieri di un audace “Che senso ha restare nell’Unione europea?”, ha fatto oggi da contraltare la cautela di Franco Frattini. Il ministro degli Esteri, impegnato in un vertice a Lussemburgo, ha consegnato ai cronisti dichiarazioni “riparatrici”, tese a spegnere il fuoco appiccato ieri dal leghista, evidenziando non solo l’opportunità ma addirittura la necessità che l’Italia rimanga all’interno dell’Ue. “Sull’Europa bisogna avere nervi saldi – ha affermato convinto il titolare della Farnesina – per l’Italia l‘Ue è una straordinaria opportunità. L’Italia senza l’Europa sarebbe non solo talmente piccola da essere insignificante, ma non in grado di affrontare le grandi sfide. Quindi – ha ribadito Frattini – avanti nell’Europa, ma facendo valere un ruolo europeo che purtroppo non c’è stato in questa vicenda”. E per rendere più esplicito il concetto, il responsabile degli Esteri ha aggiunto di condividere totalmente la linea del capo dello Stato, che ieri aveva invitato tutti a ricorrere a una maggiore cautela nella gestione dei rapporti con gli altri Stati europei. “Io sono un convinto europeista – ha ripreso Frattini – non si deve scherzare con l’Europa, ma neppure – si è concesso – con gli interessi dell’Italia”.

Maria Saporito