“Frutta nelle scuole”, 18 milioni di euro per educare i bambini al “mangiare sano”

Si replica con il programma “Frutta nelle scuole”. Per il prossimo anno scolastico saranno destinati 18 milioni di euro a “Frutta nelle scuole”, il programma comunitario, già sperimentato quest’anno, finalizzato a combattere l’obesità tra i bambini e ad educare le nuove generazioni ad uno stile di vita sano. Come riferito dalla Coldiretti, in Italia più di un milione di bambini tra gli 8 e i 9 anni sono in sovrappeso, mentre ben 400 mila soffrono di obesità. Il progetto, introdotto dal regolamento CE n.1234/2007, è stato promosso dal Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, in collaborazione con le Regioni, le Province Autonome, il Ministero della Salute, del Lavoro e delle Politiche Sociali e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. L’iniziativa è finalizzata appunto ad aumentare il consumo di frutta e verdura da parte dei bambini e ad attuare iniziative che diffondano la cultura del “mangiare sano ed equilibrato”, a partire dall’età in cui si formano le abitudini alimentari.

Educare i bambini al mangiare sano. Gli obiettivi del Programma sono appunto quelli di incentivare il consumo di prodotti ortofrutticoli di stagione e del territorio tra i bambini compresi tra i sei e gli undici anni e di offrire loro occasioni ripetute nel tempo per conoscere prodotti naturali diversi in varietà e tipologia. Verificando nel concreto i prodotti, “da grandi” riusciranno poi ad orientarsi meglio fra le continue pressioni della pubblicità e sviluppare una capacità di scelta consapevole. Oltre alla distribuzione di frutta e verdura nelle scuole elementari e medie, è prevista anche la realizzazione di numerose misure di accompagnamento (visita a fattorie didattiche, centri di lavorazione, orti scolastici, laboratori del gusto) all’interno del progetto “Educazione Campagna Amica” realizzato in collaborazione con gli imprenditori agricoli.

Combattere sovrappeso e obesità infantile. Educare al buon cibo e a uno stile di vita sano è il modo migliore per combattere malattie come obesità e diabete. Abbiamo il non invidiabile primato di essere la popolazione più obesa d’Europa, e questo mentre l’Unesco riconosce il valore della Dieta Mediterranea. Per questo è importante che le regole della sana alimentazione diventino patrimonio di tutti, sin da piccoli.

Adriana Ruggeri