Grande Fratello 11 : astuzia, strategia, sani sentimenti

Grande Fratello 11 : astuzia, strategia, sani sentimenti. Questo e molto altro viene fuori da questi ultimi giorni all’interno della casa del Grande Fratello. E non c’è nulla di male a confessarlo! Jimmy confida ad Andrea le motivazioni che l’hanno portato a votare Rosa e il ballerino spiega al compagno che, a questo punto del gioco, è inevitabile pensare a se stessi. Il siciliano è un fiume in piena e si confessa a cuore aperto senza filtri o strategie: “Arrivare in finale è la più bella cosa che mi sia successa in vita mia. Quando ballavo ero con altri, non era qualcosa di ‘personale’. Qui invece sono solo io, sono me stesso. E questa è una vittoria ‘solo’ per me. Ho pensato che avrei potuto vincere solo contro Rosa che era la più debole. Mentre sapevo che tu, Ferdinando e Margherita siete forti e non l’avrei spuntata”

In seguito, si cambia ambientazione e le riflessioni a proposito del gioco proseguono sul puff, ma stavolta ci sono anche Andrea, Ferdinando e Margherita. Si lasciano andare a numerose considerazione come ad esempio quando i tre ragionano sulla fortuna di essere arrivati in finale e iniziano a pensare che tra pochi giorni potranno riabbracciare i loro affetti più cari.

Se però da un lato, si sono fatte numerose considerazioni, Margherita sembra cambiata. È sempre più sdolcinata, sebbene all’inizio non fosse troppo convinta sul suo coinvolgimento per Andrea. In cucina, la varesina raggiunge il fidanzato lo abbraccia e lo bacia dimostrandogli quanto sia felice di poter vivere la finale insieme a lui. Poi, in un ‘delirio di romanticismo’ e volendo stupire, ancora una volta, il modello, disegna un cuore sul vetro e vi scrive dentro i loro nomi: come a voler suggellare il momento magico che stanno vivendo. Andrea stupito e commoso è incredulo di fronte a questa dimostrazione d’amore e di complicità ed è strafelice! E quando si sdraia sul puff con il suo Andrea, anche Margherita è talmente emozionata che non riesce a trattenere le lacrime per la felicità.

Maria Luisa L. Fortuna