Premier League: nel posticipo il Liverpool batte il Manchester City

Premier League, Liverpool – Il Manchester City fallisce l’aggancio al terzo posto perdendo conseguentemente le residue speranze di conquista del titolo. Contro il Liverpool finisce 3-0 in una partita senza storia che ha visto i “Reds” di Kenny Dalglish rifilare tre gol all’undici di Mancini tutti nel primo tempo. Una doppietta di Carroll e una rete di Kuyt hanno deciso l’incontro.

Orgoglio Reds – Nel mitico “Anfield road” il Liverpool dimostra sin dalle prime battute di averne più del City, sia sul piano della corsa che su quello della voglia. E difatti già al tredicesimo minuto passa in vantaggio con una rete di Carroll, che sfrutta al meglio una respinta sul tiro di Meireles. Tre minuti dopo, altra tegola per Mancini: si fa male Tevez, che non riesce a rimanere in campo, al suo posto Balotelli che prova subito a rendersi pericoloso senza successo. Ma il Liverpool è più brillante, più vivo: e al minuto 34 Kuyt raddoppiava per i Reds con un gran diagonale. Neanche il tempo di rimettere la palla al centro che un minuto dopo ancora Carroll trova l’incornata giusta per mettere la parola fine alla partita con la terza segnatura.

Fine dei giochi – Comincia la ripresa, ma si capisce subito che i secondi 45′ avranno ben poco da offrire sul piano dello spettacolo e dell’agonismo. Per il City ci prova il solo Balotelli ma senza la giusta convinzione. Poi è solo accademia, girandola di sostituzioni e triplice fischio. Il più quotato Manchester City è quarto, mentre il volenteroso Liverpool di questa sera rimane sesto ma a 5 punti dal Tottenham, quinto. Si affievoliscono le speranze per il City di raggiungere il titolo, mentre rimangono concrete quelle del Liverpool di entrare in Europa League.

Rosario Amico