Usa: l’ennesima corsa di Carl Lewis, al Senato per i democratici

Il democratico ‘figlio del vento’. Carl Lewis, uno dei più grandi velocisti e lunghisti di tutti i tempi, a 49 anni ha deciso di mettersi ancora una volta in gioco: e per la prima volta in politica. Il ‘figlio del vento‘ sarà candidato per i democratici a un seggio nel Senato del New Jersey, dove da due anni – lui che è nato in Alabama – ormai risiede. Se la vedrà con il repubblicano Dawn Addiego, senatore in carica per la circoscrizione di Mount Holly, una quarantina di chilometri a est di Filadelfia, roccaforte dei conservatori.

L’impegno di Lewis. “Quando corro lo faccio sempre per vincere”. Il ‘vecchio’ Lewis ha esordito così nell’annunciare ai cronisti le priorità per le quali lotterà in questa sua nuova sfida. E ha promesso che si impegnerà per migliorare le condizioni degli anziani e dei bambini disagiati e per innalzare il livello dell’istruzione pubblica. “Mi concentrerò sui bambini, sul futuro”, ha spiegato. “Non possiamo fermarci finché non avremo assicurato che le nostre famiglie siano in grado di permettersi di vivere qui e di farvi crescere i loro figli, che i nostri anziani possano restare nelle proprie case e siano in grado di affrontare le spese sanitarie e farmaceutiche”. Quindi, citando suo padre, Lewis si è anche commosso: “Fai quello che pensi sia giusto, Carl, segui la tua testa“.

L’ennesima prova. Dopo una carriera sportiva che lo ha visto conquistare dieci medaglie olimpiche (nove d’oro) e quattro corone olimpiche nelle gare di salto in lungo, il ‘figlio del vento’ è dunque pronto per ‘correre’ in politica, partendo da un posto al Senato per i democratici. Proprio come fece Barack Obama nella sua altrettanto inimitabile corsa alla Casa Bianca.

Raffaele Emiliano