Palermo, Zamparini: “Con la Roma il Palermo non regalerà nulla”

Palermo, Zamparini – In un’intervista rilasciata a Radio radio il patron del Palermo Maurizio Zamparini non ha dubbi sull’esito della prossima trasferta a Roma. Sebbene il Palermo non stia attraversando un periodo brillantissimo, essendo stato raggiunto all’ultimo secondo dal Cesena nell’ultimo incontro casalingo, il presidente rosanero ha tranquillizzato Lotito, presidente laziale, sull’impegno che il Palermo profonderà per avere la meglio sulla Roma.

Sfortuna ed errori – “La partita di domenica, contro i romagnoli, può essere considerata come l’emblema del campionato del Palermo. Squadre come il Napoli rimontano due gol e noi subiamo altrettante reti negli ultimi 5′ dal Cesena, che è peraltro ridotto in dieci uomini. È un’annata così, evidentemente”. Un campionato balbettante che affonda le sue radici anche negli errori arbitrali che, secondo Zamparini hanno affondato il Palermo. Con un fondo di ironia il presidente commenta: “ho una cassetta con due episodi a favore del Palermo e 25 contro, tutti decisivi, ma nessun particolare sospetto“.

Contro la Roma – In vista della prossima partita, l’anticipo di sabato alle 18 contro i giallorossi, già battuti all’andata per 3-1, Zamparini afferma che il suo Palermo non lesinerà energie: “il Palermo non regalerà nulla, vogliamo fare una bella partita, lo voglio io, lo vuole Rossi e lo vogliono i tifosi palermitani. E poi spero ancora di acciuffare la Juventus all’ottavo posto“. E continua: “saremo motivati e Lotito, che sta appollaiato sul cornicione a vedere cosa succederà all’Olimpico deve stare tranquillo“. Infine una nota di calciomercato, a smentire le voci che ultimamente vedono molti giocatori della rosa del Palermo, a cominciare da Pastore, lontani dal capoluogo siciliano dalla prossima stagione: “ho già ribadito che Pastore non va neanche al Chelsea, figuriamoci alla Roma e lui vuole restare. Ho intenzione di migliorare l’organico. Questo è stato il Palermo più forte, ma sicuramente qualcosa ha funzionato male. Confermerò i giocatori importanti, come Pastore o Ilicic“.

Rosario Amico