“Scream 4”: dal 15 aprile nei cinema, senza ombra di censura

Il film uscirà senza tagli – Torna per la quarta volta a spaventare gli spettatori la serie Scream, che già a cavallo tra gli anni ’90 e gli anni 2000 aveva generato un vero e proprio fenomeno di culto. Il quarto capitolo della serie, intitolato semplicemente Scream 4, diretto sempre da Wes Craven (già regista della prima trilogia) e scritto da Kevin Williamson (autore del primo, fortunatissimo Scream) uscirà nelle sale italiane dal 15 aprile, senza subire neanche un taglio. Questo è stato il verdetto della commissione censura italiana, che – come riportato dall’Ansa – ieri ha bollato la pellicola con una T: il che sta a significare che la visione del film è consentita a tutti, in quanto priva di contenuti offensivi. Pericolo scampato quindi per gli amanti dell’horror integrale, anche se in questo caso si tratta di horror sui generis.

Più precisamente, nello specifico, per Scream si parla di meta-horror: cioè di un filone horror che espone esplicitamente e gioca con gli stilemi del genere, sfruttando proprio questo stratagemma per creare tensione. In questo quarto capitolo, ambientato dieci anni dopo l’ultimo Scream 3, Sidney Prescott (la storica protagonista della serie, impersonata da Neve Campbell) è divenuta autrice di un manuale di successo, e come ultima tappa del tour promozionale del libro torna proprio nel paese natale, Woodsboro. Ma con il suo ritorno a casa, tornano anche gli omicidi di “Ghostface”, che pare prendere di mira il liceo frequentato da, Jill, giovane cugina di Sidney, imitando i delitti del film originale (un film nel film, insomma).

Nel cast del film presenti  alcuni componenti storici della trilogia (Neve Campbell, Courteney Cox, David Arquette) ma anche volti nuovi (Emma Roberts, nipote della più celebre Julia, e Hayden Panettiere). Il trait d’union resta: la celeberrima maschera di “Ghostface”, che riprende le fattezze alienate e orrorifiche dell’Urlo di Munch e che dall’uscita del primo Scream nel 1996 è diventata una vera e propria icona pop. Scopriremo venerdì se questo quarto capitolo sarà all’altezza delle aspettative e potrà riportare la serie alle ineguagliate vette di brivido del primo Scream – chi urla muore.

Roberto Del Bove