Montezemolo: Serve maggiore impegno, basta con le battute

Duro attacco di Montezemolo – Il presidente di Ferrari dice di “condividere pienamente” l’appello di Emma Marcegaglia sulla solitudine delle imprese. E avverte: “C’è un Paese reale che sta reagendo“. Il leader di Confindustria: “Unire le forze con la Cgil“.

Montezemolo: “Condivido la posizione di Marcegaglia” – Duro l’affondo del presidente della Ferrari contro il governo: “C’è poca ironia da fare vista la situazione di mancata crescita e soprattutto di mancate iniziative di politica economica“.
Luca Cordero di Montezemolo, replica così alla battuta di ieri del ministro dell’Economia Giulio Tremonti sulla solitudine delle imprese ‘durata pochi giorni’. “Meglio metterci tutti a fare meno battute e con più impegno per cercare di ottenere maggiori risultati“, aggiunge Montezemolo ribadendo di “condividere pienamente” l’appello del leader di Confindustria Emma Marcegaglia.
I tagli alla ricerca fatti nel nostro paese sono scandalosi, masochistici e dimostrano che la classe dirigente politica non ha a cuore il futuro del paese. Sono stati spesso fatti non con il laser ma in modo trasversale. Non sento più parlare di tagli alle Province e alle troppe inefficienze del nostro paese“.
Invece di operare tagli alla ricerca, taglierei qualcos’altro come i Consigli di amministrazione dove vengono piazzati i politici trombati. Sento parlare dappertutto di tagli meno che nella politica. Quando inizierà a dare l’esempio, allora ne parleremo“.

Il governo si occupa solo di se stesso – Le critiche al governo da parte degli industriali e di Montezemolo arrivano proprio mentre il governo si occupa di giustizia. Il presidente della Ferrari così risponde a chi gli chiede un parere sul processo breve:Questo è un Paese che ha voglia di fare e non di occuparsi solo degli affari propri. Sono quelli che chiamo gli italiani ignoti, che sono la grande forza di questo paese, malgrado una politica sempre più lontana dai problemi, dalle esigenze vere e da scelte coraggiose che bisogna assolutamente fare per guardare al futuro, a cominciare da non trascurare la ricerca“.

Matteo Oliviero