Napoli, De Laurentiis: “Mazzarri e Cavani resteranno”

De Laurentiis, Napoli – Terrà i suoi gioielli anche per la prossima stagione Aurelio De Laurentiis, che ha blindato, almeno a parole, il suo allenatore Walter Mazzarri e il suo bomber principe, Edinson Cavani. A Radio Marte il patron del Napoli ha lanciato la sfida anche a Milan e Udinese (prossimo avversario al San Paolo), ritenendole degne rivali di un Napoli ritrovato. Bloccato il mercato in uscita, il presidente non ha nascosto di stare pensando all’acquisizione di Inler dall’Udinese.

Calciomercato – “Cavani appartiene al calcio mondiale, prima che al Napoli. Ha grossi margini di crescita, come si è visto quest’anno. Rimarrà al Napoli come Mazzarri e gli altri nostri gioielli“, ha commentato De Laurentiis. Anche Mazzarri dunque non lascerà Napoli, comunque vada a finire questa stagione: “Walter è molto bravo a massimizzare il rendimento dei suoi giocatori“. Ancora De Laurentiis, che discute a tutto tondo, non nasconde l’ammirazione per un giocatore che milita nel campionato italiano, Inler: “è un grandissimo giocatore, vorrei averlo con me. Ha un’età non verdissima per cui per noi vale tra i 9-10 milioni mentre Pozzo ne chiede, dal suo punto di vista giustamente, 15, non sono sicuro si tratti di un investimento di prospettiva futura”.

Campionato – Ma intanto è già tempo di pensare alla sfida con l’Udinese al San Paolo: “Pozzo ha detto che vinceremo lo scudetto? Io mi tengo le mie scaramanzie. Quella friulana è una squadra fortissima, che gioca un calcio frizzante. Sarà una partita bellissima, dobbiamo stare molto attenti in fase difensiva. Domenica ci sarà il tutto esaurito, giocheremo nuovamente in dodici come è successo a Bologna”. Il Napoli è a tutti gli effetti in corsa per lo scudetto, traguardo insperato a inizio stagione. Su un possibile acquisto di Cristiano Ronaldo da parte dei rossoneri si è così espresso: “pensate però che bello se Berlusconi lo portasse in Italia, ma prima deve ancora vincere lo scudetto“.

Rosario Amico