‘Squadra Antimafia 3 – Palermo Oggi’ prosegue il suo successo

‘Squadra Antimafia 3 – Palermo Oggi’ prosegue il suo successo. Forte dal successo ottenuto la scorsa settimana con la prima puntata, ‘Squadra Antimafia 3 – Palermo Oggi’ prosegue stasera su Canale 5, venerdì 15 aprile, alle ore 21.10, per niente intimorita dal confronto con la controprogrammazione degli altri canali come “Ciak si canta” sull’ammiraglia Rai e “Quarto Grado” su Rete 4 da cui, per altro, è già uscita vincente. Claudia Mares (Simona Cavallari ) è ormai tornata a capo della Squadra Duomo, ma quando scopre nel proprio letto il corpo privo di vita del suo informatore, Stefano Santamaria, l’uomo che le ha parlato del ritorno in Sicilia di Rosy Abate (Giulia Michelini) e della nuova alleanza che la boss ha stipulato col Puparo (Gigio Morra), capisce che questo è un messaggio. Per la Mares, il terribile omicidio è una conferma: la sua acerrima nemica è di nuovo a Palermo. Sono della stessa opinione anche altri agenti, solo lo scettico Calcaterra (Marco Bocci) nutre ancora qualche dubbio.

A Palermo, nel frattempo, gli omicidi si susseguono e una scia di sangue sta distruggendo famiglie, mafiose e famiglie tradizionali. La guerra fra i clan è ricominciata e il clan Abate, risorto dalle proprie ceneri come una ‘moderna e cupa fenice’, è determinato a riprendersi quanto perso. I progetti di Rosy sono in grande e vanno oltre i confini della Sicilia, includono l’ecomafia e un lotto in cui poter smaltire i rifiuti tossici.

La Squadra Duomo, dovrà ricredersi sul fatto che in un primo momento aveva attribuito alla boss mafiosa la responsabilità dell’omicidio di Santamaria. Il mandante dell’esecuzione, infatti, è da cercarsi in carcere, fra le vecchie conoscenze della polizia e risponde al nome di Filippo De Silva. L’ex agente corrotto dei servizi deviati riceverà come premio, per la sua brillante iniziativa, da Rosy Abate, la possibilità di evadere. Per Claudia Mares le cose si complicano perché sono sempre di più le persone da cui guardarsi alle spalle e quelle disposte a tutto pur di vendicarsi.

Maria Luisa L. Fortuna