Caos nel Pdl: Anche Pisanu pronto a smarcarsi per un nuovo governo

Pdl – In un’intervista rilasciata al  Corriere della Sera, Pisanu lancia la proposta di un nuovo governoper rasserenare il Paese“, e intanto preparare un’alternativa all’attuale maggioranza. Esultano Fli e Pd, mentre Casini per ora preferisce non commentare. Caos nel Pdl.

Pisanu – La proposta lanciata da Pisanu prevede “un governo di decantazione”, che porti a termine una nuova legge elettorale.
Il senatore del Pdl Beppe Pisanu prende dunque le distanze dal partito e cerca alleati nell’opposizione. Con la speranza che qualcuno lo segua.
Nella sua proposta ha fatto un particolare riferimento a Veltroni come possibile alleato.
La prima reazione è di Giulia Bongiorno, presidente della commissione Giustizia della Camera e deputato di Fli, che risponde dalle pagine dello stesso giornale: “So che l’ipotesi di un accordo con il Pd getta nel panico parecchi. Personalmente, reputo superate le categorie destra e sinistra e quindi per me i no pregiudiziali sono incomprensibili”.
L’opposizione non intende restare a guardare, l’obiettivo è approfittare delle spaccature della maggioranza.
C’è Claudio Scajola che ha già radunato attorno a sé una cinquantina di parlamentari e Altero Matteoli è pronto a dare battaglia nel caso in cui il premier dovesse confermare il guardasigilli Angelino Alfano come suo prediletto. 
Il Pdl fa finta di nulla, ha i voti e tiene, ricordano. “Ci si espone, ancora una volta, a favore di quel governo tecnico, che sta nel cuore ad un certo mandarinato e che nella realtà non può esistere”, è il commento della deputata Pdl Margherita Boniver.
Più dura la reazione del ministro della Lega, Roberto Calderoli: “Euna proposta da zombie”.

La santa alleanza? – Fli mostra tutto il suo entusiasmo per la proposta. “Ho letto l’articolo di Pisanu e Veltroni e lo trovo condivisibile dalla prima all’ultima parola”, fa sapere lo stesso Gianfranco Fini.
Ma all’entusiasmo di Fli, ha corrisposto si oppone la posizione più cauta del Pd. “Tutte le soluzioni che comportano un passo indietro di Berlusconi e una fase di transizione, sono le benvenute”, ha dichiarato Pierluigi Bersani, “Ma nel frattempo non dimentichiamoci di combattere, perché Berlusconi non sembra avere intenzione di fare un passo indietro”.
Vendola taglia corto: Veltroni e Pisanu? Due persone stimabili, ma non so bene di cosa stiano parlando”.
L’Udc al momento, preferisce non commentare.

Matteo Oliviero