Kasia Smutniak vende il casolare di Pietro Taricone: Devo proteggere Sophie

La decisione della vendita. Dopo la tragedia della morte dell’ ex gieffino e poi apprezzato attore Pietro Taricone, abbiamo avuto modo di sentire le parole della bellissima compagna polacca, modella e attrice, Kasia Smutniak, una sola volta, vale a dire quando fu intervistata da Vanity Fair. Dopodiché il silenzio. Ma adesso la bellissima Kasia si rifà viva, anche se per dare una notizia che, certamente, provocherà dolore anche nei fan, perché sancisce l’ addio definitivo al “guerriero”. Kasia, infatti, ha deciso di vendere il casolare costuito, pietra dopo pietra, assieme al suo compagno Pietro Taricone. Quello era il posto in cui Taricone si rilassava con le sue donne (Kasia e Sophie, la figlia), fra cavalli cani, gatti e tanto verde.
Il casolare ricorda Pietro. Ma “Ogni sasso ricorda Pietro”, ha dichiarato l’ attrice polacca al settimanale di gossip Diva e Donna. Insomma, il ricordo di Pietro nel casolare, sempre attivo e mlto affezionato a quel posto, sicuramente riempie di dolore la bella Kasia Smutniak, e, probabilmente, è anche questo dolore che ha spinto la modella a prendere questa difficile decisione. Kasia probbilmente vuole vendere quel posto per proteggere la figlia Sophie da una data che per loro è solo fonte di tristezza e malinconia: il 29 giugno.

Per amore di Sophie. “Troppi ricordi non ti lasciano andare avanti. Pietro è nel cuore ma bisogna sopravvivere. La casa è dove ci sono le persone che ami ora c’è Sophie”: insomma, l’ attrice ha deciso che il famoso “nido” che deve proteggere una famiglia non può essere costituito da quel casolare, ormai vuoto senza la presenza di Pietro e, anzi, ricco di ricordi passati, fonte di dolore. Certo, per i fan è un duro colpo, ma senza dubbio tutti vogliamo rivedere Kasia Smutniak di nuovo col sorriso dulle labbra e non in lacrime, come apparve in alcune foto di Diva e Donna.

A. L.