L’Istituto Svizzero di Venezia ospita un incontro dedicato agli archivi Deleuze e Kubrick

Una serie di incontri sull’importanza degli archivi – La sede veneziana dell‘Istituto Svizzero di Roma ospiterà martedì 19 aprile l’incontro L’archivio e la ricerca dedicato all’esperienza di archivi europei dedicati a due degli esponenti più importanti nel ventesimo secolo nella filosofia e nel cinema: Gilles Deleuze e Stanley Kubrick.

L’evento del 19 aprile, che avrà inizio alle ore 18, rappresenta il terzo appuntamento del ciclo intitolato Archivi. Cosa, come e perché che si concluderà il 2 maggio e che ha visto protagonisti conservatori e ricercatori di importanti istituzioni europee per analizzare il significato, il valore e l’importanza della conservazione dei materiali raccolti negli archivi.
Dopo l’introduzione della ricercatrice IUAV Katia Mazzucco dedicata allo straordinario progetto archivistico di Aby Warburg Mnemosyne Atlas, parleranno i due ospiti: il musicista sperimentale Richard Pinhas e Richard Daniels.

Pinhas, che è stato fondamentale per lo sviluppo internazionale della musica rock elettronica ed è stato professore di filosfia all’Università Sorbonne, è il creatore di un sito web in cui si possono consultare le trascrizioni, sopratutto del periodo tra il 1982 e il 1985, dei corsi del filosofo Gilles Deleuze. Attraverso il sito si procede quindi alla diffusione immediata e a livello globale del pensiero filosofo.
Richard Daniels invece parlerà della sua esperienza personale come responsabile dell’archivio di Stanley Kubrick per testimoniare il lavoro del regista e rifletterà sul tema del rapporto tra archivio e contesto accademico. L’incontro, attraverso le testimonianze dei due relatori, offrirà spunti di riflessione sull’importanza degli archivi nel tramandare il tesoro culturale dei più grandi pensatori ed artisti contemporanei e del passato.

Beatrice Pagan