Probabili formazioni Genoa-Brescia: Milanetto ancora in dubbio, Diamanti titolare


Probabili formazioni Genoa-Brescia – Una missione salvezza da portare a termine per entrambe le squadre. Mentre per il Genoa, dall’alto dei suoi 39 punti, l’obiettivo è ormai a un tiro di schioppo, per il Brescia, penultimo con 30, la permanenza è tutta da conquistare, e il pareggio servirebbe davvero a poco per le rondinelle, che domenica scorsa hanno strappato un altro punto sul difficile campo del Sant’Elia di Cagliari. I grifoni, invece, sono reduci dall beffarda sconfitta di Torino contro la Juventus e hanno voglia di riscattarsi dopo aver perso una partita che sembrava già in pugno. I precedenti di questo match dicono Genoa con i padroni di casa vittoriosi in 14 incontri su 28 disputati a Genova, per il Brescia la vittoria in Liguria manca dal lontano 1952. Arbitrerà l’incontro il signor Brighi di Cesena. Si gioca domenica pomeriggio alle ore 15.

Genoa – Milanetto e Kucka, gli ultimi da sciogliere nell’allenamento di rifinitura per Ballardini. Il primo ha risolto il problema al polpaccio ed è tornato ad allenarsi con i compagni, probabile un suo impiego fin dal 1° minuto. Progressi anche per lo slovacco che al massimo potrebbe accomodarsi in panchina, così come Rafinha. Assenti sicuri saranno Veloso e Destro. In attacco, in rialzo le quotazioni di Palacio che andrà ad affiancare Floro Flores, solo panchina per Paloschi. Ha completamente recuperato Mesto, che partirà nel ruolo di terzino destro. Sulla sinistra, confermato Antonelli che agirà davanti a Criscito. Questa la probabile formazione: (4-4-2): Eduardo; Mesto, Kaladze, Dainelli, Criscito; Rossi, Konko, Milanetto, Antonelli; Palacio, Floro Flores. A disposizione: Scarpi, Moretti, Rafinha, Doninelli, Jankovic, Boselli, Paloschi. Allenatore: Ballardini. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Veloso, Destro.

Brescia – Iachini non potrà contare su Eder, squalificato per l’espulsione nel finale convulso di Cagliari. A sostituire il brasiliano ci sarà Diamanti, che agirà di punta con Caracciolo. Solito centrocampo folto per le rondinelle, con cinque uomini. L’unica novità rispetto al Sant’Elia riguarda Kone, calciatore dalle attitudini più offensive, che giocherà al posto di Vass. Non convocati Cordova, Filippini, Possanzini e Sereni. Il secondo portiere sarà il baby Cragno, classe ’94. Questa la probabile formazione: (3-5-2): Arcari; Zebina, Bega, Zoboli; Zambelli, Kone, Zanetti, Hetemaj, Accardi; Diamanti, Caracciolo. A disposizione: Cragno, Berardi, Mareco, Baiocco, Vass, Lanzafame, Jonathas. Allenatore: Iachini. Squalificati: Eder (1). Indisponibili: Dallamano, Sereni.

Miro Santoro