Serie A, Parma-Inter 2-0: Giovinco ed Amauri spengono i sogni tricolori di Leonardo

Parma-Inter 2-0. La sfida del Tardini tra Parma ed Inter è terminata con una meritata vittoria dei ducali. I padroni di casa si sono imposti per 2 a 0, grazie alle reti segnate da Sebastian Giovinco al 35° minuto di gioco, e dall’italo-brasiliano Amauri all’85°. Parma che con questa vittoria sale a quota 35 punti in classifica, e che vede più vicina la permanenza in A. Inter che invece deve dire addio alle speranze di vincere il sesto scudetto di fila, visto che ora è a -8 dal Milan capolista. A fine gara Leonardo ha cercato di non fare drammi sull’attuale ritardo in classifica dai cugini rossoneri, ed ha indicato nella stanchezza la causa principale di questa nuova debacle. Anche Colomba ha visto un’Inter stanca in campo, ma ha voluto applaudire l’ottimo spirito messo in campo dai suoi ragazzi, che ha permesso al Parma di vincere il match giocato ieri.

Ducali più intraprendenti – La gara disputata ieri al Tardini ha visto un Parma tonico ed abbastanza pimpante nei primi minuti di gioco: la squadra di Colomba è infatti entrata in campo con la giusta determinazione, ed ha subito messo in difficoltà l’Inter con le invenzioni di Giovinco ed il pressing asfissiante di Morrone e Dzemaili sui portatori di palla nerazzurri. L’Inter di Leonardo è uscita comunque alla distanza, ed ha messo a referto le prime conclusioni in porta del match, grazie ai siluri dalla distanza scagliati da Stankovic: il primo al 23’ ha colpito la traversa a Mirante battuto, l’altro al 28’ ha visto l’ottimo intervento del portiere parmense. La reazione interista non ha scomposto più di tanto il Parma, che al 35′ è passato in vantaggio con la combinazione Modesto-Giovinco, che ha permesso alla Formica Atomica di battere Julio Cesar e di portare i ducali sull’1 a 0.

Timida reazione nerazzurra – Nella ripresa Leonardo ha messo in campo Sneijder, per alzare il baricentro della manovra nerazzurra. La mossa è sembrata giusta, visto che i nerazzurri hanno sfiorato il pari al 47′ ed al 56′ con Pazzini e Cambiasso. Colomba ha studiato subito una contromossa, ed ha messo dentro Valiani al posto di Candreva, per dare più equilibrio al suo Parma. I risultati sono stati immediati: i ducali hanno sfiorato il raddoppio al 70’ ed al 76’ con Amauri e Valiani. Raddoppio che è poi arrivato all’85’ con Amauri, che è stato bravo a raccogliere un pallone vagante nell’area di rigore nerazzurra, ed a battere la malmessa retroguardia nerazzurra. Al 90′ Milito ha cercato la classica rete della bandiera, ma sul suo tentativo da posizione ravvicinata Mirante ha compiuto una grande prodezza. Parma-Inter è finita quindi 2-0, con i parmensi che da ieri vedono più vicina la salvezza.

Simone Lo Iacono