Agnes Obel in Italia: un minitour per la malinconica interprete danese

Confermate tre date italiane – Un pianoforte, una voce solitaria e seducente, melodie intrise di minimalismo pop e una musica figlia del vento del Nord. Queste sono le principali cifre stilistiche di Agnes Obel, giovane cantante danese che con il l’album d’esordio Philarmonics si è già aggiudicata due dischi di platino nella sua Danimarca e un disco d’oro in Francia. Un talento strabordante, che si prepara ad approdare in Italia per tre date lungo lo stivale. La Obel aprirà il suo mini-tour italiano a Milano, il 20 maggio, presso il Teatro Blu; a seguire una data al Circolo degli Artisti di Roma (il 21 maggio) e una presso la chiesa di Sant’Ambrogio a Bologna (il 22 maggio).

Tre incontri ravvicinati per il pubblico italiano che avrà modo di conoscerla meglio in un’inedita veste live, mentre il suo album continua a riscuotere consensi per mezza Europa. Ultimo, in ordine di tempo, l’ottimo piazzamento in classifica in Olanda (al nono posto, subito dopo Pink), accompagnato dall’assegnazione del prestigioso premio danese RADIO P3 GLOD AWARDS, per la categoria “Talento”. Il suo brano “Riverside ha vinto inoltre il prestigioso premio ROBERT (premio cinematografico danese) come miglior canzone originale del film Submarino di Thomas Vinterberg.

Dopo essersi esibita al Festival del Cinema di Berlino e al Canadian Music Fest di Toronto, la voce malinconica di Obel sta conquistando anche gli Stati Uniti, grazie al brano Not Responsible che ha fatto da colonna sonora ad un episodio della serie Grey’s Anatomy. Un successo meritato, per una delle promesse più grandi del panorama folk-cantautoriale internazionale, intelligente miscelatrice di semplicità pop, armonia classica e malinconia nordica.

Se non volete perdere l’occasione di assistere a uno dei suoi concerti italiani, potete acquistare i biglietti presso i siti Ticketone, Greenticket e Bookingshow.

Roberto Del Bove