“Apripista”, il festival del circo contemporaneo ritorna nella capitale

Il grande circo contemporaneo ritorna a Roma, all’Auditorium Parco della Musica, grazie al festival “Apripista”, con la direzione artistica di Gigi Cristoforetti, che dal primo maggio fino al primo giugno animerà la capitale con tutta la magia delle performance dal vivo. Una programmazione di respiro internazionale con otto compagnie, cinque prime italiane e tredici repliche che, in un solo mese, ripercorreranno le dimensioni contrastanti del circo contemporaneo, dal virtuosismo più lineare alla consapevolezza della fragilità, dal racconto fisico delle emozioni più semplici alla volontà di rivoluzionare il concetto sociale di arte.

«In questi spettacoli – ha spiegato Carlos Fuortes, amministratore delegato della Fondazione Musica per Roma – c’è l’arte, il teatro e le nuove tecnologie, anche per questo siamo convinti che questa forma di rappresentazione possa raccontare la realtà meglio di tante altre forme artistiche. Speriamo che maggio, anche in futuro, possa diventare il mese che l’Auditorium dedica al circo contemporaneo, una forma di rappresentazione che nasce in Francia e in Belgio, ma che sta diventando sempre più internazionale».

Dopo le cinque stagioni del festival “Metamorfosi” e lo spettacolo “Urban rabbits”, presentato lo scorso anno dal Cnac, gli spazi dell’Auditorium ospiteranno il meglio della realtà circense che, per un mese intero, racconterà il mondo d’oggi da una prospettiva tutta speciale.

Valentina De Simone