Merloni, la lettera dei lavoratori a Commissari e ministro Romani

Di seguito la lettera di sollecitazione che il Comitato dei Lavoratori Merloni dello stabilimento di Colle di Nocera Umbra ha inviato al ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, ed ai Commissari prof. avv. Massimo Confortini, prof. avv. Antonio Rizzi, dott. Silvano Montaldo. Il tutto, firmato dal portavoce Gianluca Tofi, con lo scopo di richiedere informazioni in merito alle offerte d’acquisto del gruppo industriale di elettrodomestici fabrianese.

Il Comitato dei Lavoratori della A. Merloni dello stabilimento di Colle di Nocera Umbra, a seguito di un rincorrersi di notizie discordanti, pubblicate dalla stampa locale e annunciate da esponenti politici e rappresentanti sindacali, in merito all’esito della gara per l’aggiudicazione del gruppo industriale (ipotesi di frazionamento dei due stabilimenti ovvero offerta di acquisto dell’intero gruppo) e in particolare in merito alla asserita recente prestazione da parte della società iraniana MMD della fideiussione allegata all’offerta di acquisto dell’intero gruppo, chiede un chiarimento, anche a mezzo conferenza e/o comunicato stampa, che faccia luce sulla reale situazione degli ultimi sviluppi della procedura Merloni, al fine di evitare false illusioni a danno dei lavoratori in attesa della ripresa dell’attività produttiva e dell’occupazione lavorativa.
Visto l’approssimarsi della scadenza del termine della Cassa Integrazione Straordinaria, si chiede, altresì, di conoscere se sono state tempestivamente attivate le procedure per il rinnovo della stessa in attesa dell’esito della gara.
Si ringrazia per una cortese risposta.
Distinti saluti.

Nocera Umbra 17 Aprile 2011

Mauro Sedda