Serie A, Fiorentina-Juventus 0-0: poche emozioni, pareggio giusto al Franchi

Fiorentina-Juventus 0-0 – La rincorsa della Juventus al quarto posto si ferma a Firenze. Dopo tre vittorie consecutive, la squadra di Del Neri non riesce a calare il poker e viene bloccata al Franchi sullo 0-0 dalla Fiorentina. Con la vittoria della Lazio a Catania, la zona Champions dista ora 8 punti: un’enormità, se si pensa che alla fine del campionato mancano solo cinque gare e che tra le due squadre ci sono anche l’Udinese e la Roma. Nonostante la necessità di fare punti da parte dei bianconeri, è la squadra di Mihajlovic a farsi preferire sul piano della manovra, anche se Buffon non compie un solo vero intervento in 90′. Due, invece, i brividi corsi da Boruc, su Bonucci a inizio ripresa e Del Piero qualche minuto più tardi: troppo poco per sperare di centrare l’Europa che conta. “Ci abbiamo provato – le parole di Del Neri a fine gara –, vincere qui era difficile, la Fiorentina è un avversario di spessore. Nel primo tempo abbiamo concesso nulla, poi nella ripresa abbiamo avuto qualche occasione. Il quarto posto? Con i tre punti ci sono possibilità per tutti, vediamo partita per partita: i tre punti possono riaprire ogni discorso“.

Tanti sbadigli nella prima parte – Mihajlovic sceglie Cerci al posto dell’infortunato Santana in appoggio a Gilardino ed al rientrante Mutu. In difesa De Silvestri e Kroldrup vincono i ballottaggi con Comotto e Camporese. Del Neri rispolvera Buffon tra i pali, ritrova Grosso a sinistra e conferma il modulo con il solo Matri in avanti: Del Piero, recuperato, parte dalla panchina. La Fiorentina prova a fare la partita, ma i ritmi sono piuttosto bassi e di occasioni ce ne sono poche. Al 7′ ci prova Vargas: palla altissima. Al quarto d’ora è Cerci ad avere la migliore palla gol del primo tempo, ma il suo sinistro dal limite viene leggermente deviato e sfiora la traversa. La squadra viola fa fatica ad entrare in area, ed allora ci prova con le conclusioni da fuori. Mutu spara al 21′, ma spedisce a lato. Due minuti dopo il tentativo è di Vargas, con Buffon che blocca senza problemi. Alla mezz’ora, finalmente, si vede anche la Juve: Matri prova la grande giocata da posizione impossibile, mandando alto non di molto.

Portieri poco impegnati – La seconda parte di gara sembra aprirsi con maggiore intraprendenza da parte delle due squadre. Al 2′, su angolo di Pepe, Bonucci avrebbe la palla buona ma da due passi conclude debolmente di testa. Tre minuti più tardi è Gilardino, su traversone di Cerci, a sfiorare il secondo palo. Al quarto d’ora Del Neri inserisce Del Piero al posto di uno spento Krasic ed il capitano bianconero costringe subito Boruc ad una difficile respinta. Dopo una prima parte divertente, anche la ripresa torna a farsi poco entusiasmante. Al 21′ Pasqual, servito da Cerci, ciabatta dal limite dell’area. Passano dieci minuti ed è ancora il terzino viola a provarci da fuori: palla a lato. Nel finale di gara l’ultima occasione è per Mutu, la cui conclusione dalla distanza viene bloccata da Buffon. Al Franchi finisce 0-0, un pareggio tutto sommato giusto.

Pier Francesco Caracciolo