Serie A, Lecce-Cagliari 3-3: Corvia riacciuffa i sardi allo scadere

Lecce-Cagliari 3-3. La gara tra Lecce e Cagliari, andata in scena ieri pomeriggio al Via del Mare, è finita con un rocambolesco 3 a 3. Un pari che demolisce le residue speranze dei sardi di approdare alla prossima Europa League, e che invece infonde tanta fiducia agli uomini di De Canio, che ora vedono avvicinarsi la salvezza. Le reti del Cagliari sono state messe a segno da Acquafresca (doppietta per lui con le marcature siglate al 20’ ed al 72’) e Conti (67’), mentre per il Lecce sono andati in gol Mesbah (49’), Fabiano (88’) e Corvia (94’). A fine gara De Canio ha commentato il pari facendo i complimenti al Cagliari, ed elogiando anche l’atteggiamento dei suoi giocatori, che hanno lottato fino alla fine per conquistare il pareggio. Donadoni ha sgridato invece i suoi ragazzi, perchè non sono stati capaci di chiudere la gara quando ne hanno avuto l’opportunità.

Sardi incontenibili – Nel primo tempo la gara ha visto un lungo monologo rossoblu, con i sardi di Donadoni pronti sin da subito ad attaccare per passare in vantaggio. Anche il Lecce ha provato ad andare in attacco, ma le occasioni più pericolose le ha messe a referto la squadra cagliaritana, che al 20’ è passata in vantaggio col bel gol realizzato da Acquafresca. Il gol del vantaggio sardo ha stordito il Lecce, che nei minuti successivi ha faticato a trovare lo spazio per mettere in difficoltà il Cagliari. Gli uomini di Donadoni hanno invece gestito il gioco in maniera tranquilla ed ordinata, ed hanno cercato il colpo del ko con Conti e Cossu. Cossu che è andato vicino al 2 a 0 al minuto 42’, con un destro calibrato verso l’incrocio dei pali della porta difesa da Rosati: solo un mega-intervento del portiere giallorosso ha evitato guai peggiori al Lecce.

La clamorosa rimonta finale – Nella ripresa si è visto un Lecce più motivato, e con Mesbah spostato in avanti da De Canio. E proprio l’algerino al 49’ è stato bravo a mettere in rete la palla dell’1 a 1, che ha riaperto il match. Match che nei minuti successivi ha visto un Lecce più propositivo, ed un Cagliari rintanato invece nella propria difesa. Ci si aspettava quindi il gol del sorpasso salentino, ma il Cagliari al 67’ ed al 72’ ha realizzato l’uno-due di Conti ed Acquafresca, che ha portato i sardi sul 3 a 1. Da qui in poi il Lecce si è gettato disperatamente in avanti per raggiungere il pari. Il Cagliari ha giocato invece in contropiede per chiudere il match. L’intraprendenza salentina è stata premiata a fine gara, con i gol di Fabiano (88’) e Corvia (94’) che hanno permesso al Lecce di pareggiare 3 a 3.

Simone Lo Iacono